The Big Bang Theory 8 stagione: inizio, anticipazioni e spoiler: il cast firma il rinnovo

The Big Bang Theory 8 stagione: inizio, anticipazioni e spoiler: il cast firma il rinnovo

The Big Bang Theory 8, anticipazioni e spoiler: il cast firma il rinnovo

    Ottime notizie per i fan di The Big Bang Theory 8: in attesa di anticipazioni e spoiler sull’ottava stagione, arriva la notizia che Jim Parsons, Johnny Galecki e Kaley Cuoco hanno firmato il rinnovo del contratto: l’inizio delle riprese non è più rinviato. La produzione partirà così quando previsto, forte delle sue tre star che hanno firmato un accordo triennale, lasciando la porta aperta per un’undicesima stagione. La firma è arrivata domenica sera: prima ha firmato Parsons/Sheldon, poi sono arrivate anche quelle di Galecki/Leonard e Cuoco/Penny, mancano insomma solo i rinnovi di Simon Helberg e Kunal Nayyar.

    The Big Bang Theory 8 partirà il 22 settembre, come previsto: dopo quindici giorni di tira e molla, Jim Parsons, Johnny Galecki e Kaley Cuoco hanno firmato un rinnovo del contratto con la Warner Bros. TV, accordo triennale che lascia la porta aperta anche ad un’eventuale undicesima stagione. Le indiscrezioni riportate da Deadline non forniscono certezze sullo stipendio, ma pare che i tre protagonisti possano arrivare a prendere un milione di dollari ad episodio per le settantadue puntate che comporranno le tre stagioni già ordinate – The Big Bang Theory 8, nove e dieci. Alzato anche il guadagno delle tre star sugli introiti dello show, passato da uno 0.25% ad un punto percentuale pieno – e considerato che la serie guadagna 3 miliardi di dollari l’anno tra vendite in casa e all’estero, fate i conti.

    Quelli di Deadline dicono che – qualora The Big Bang Theory dovesse rimanere a questi livelli – i tre potrebbero guadagnare tra i 90 e i cento milioni di dollari a testa per tutta la durata dell’accordo triennale; sempre secondo Dealine, il contratto prevede accordi con Parsons anche per film e produzioni teatrali, così come Galecki e Cuoco potranno produrre i loro progetti con Warner Bros TV.

    Dopo le firme di Parsons, Galecki e Cuoco e quelle già assicurate – dall’anno scorso – di Melissa Rauch e Mayim Bialik, mancano solo i rinnovi di Simon Helberg e Kunal Nayyar: attualmente gli interpreti di Howard e Raj guadagnao sui centomila dollari ad episodio, e vorrebbero ridurre il gapo con i tre colleghi più blasonati. La firma dovrebbe arrivare a breve, così da permettere alla produzione di partire mercoledì.

    UPDATE DEL 6 AGOSTO 2014: Anche Simon Helberg e Kunal Nayyar firmano il rinnovo: la produzione riprenderà quindi tra poche ore. Sconosciute le cifre che guadagneranno (si parla di circa 70 milioni di dollari all’anno contro le 80-100 dei colleghi), ma pare i due siano riusciti ad avvicinarsi alle cifre dei colleghi e secondo Deadline, nella decima stagione raggiungeranno anche loro il milione di dollari ad episodio.

    Aggiornamento di Fulvia Leopardi del 4 agosto 2014

    The Big Bang Theory 8 stagione: inizio, anticipazioni e spoiler: rinviata la premiere?

    La premiere di The Big Bang Theory 8 stagione a rischio: le trattative tra cast e produzione non vanno avanti, e l’inizio dell’ottava edizione rischia di slittare. L’unica anticipazione non spoiler è insomma che studio e cast – Jim Parsons, Johnny Galecki, Kaley Cuoco, Simon Helberg e Kunal Nayyar – non trovano l’accordo sul contratto e che l’inizio della produzione di TBBT 8 è già slittato di due giorni, da ieri a domani. Uniche ad avere il contratto, le co-protagoniste Mayim Bialik e Melissa Rauch, con cui la serie potrebbe andare poco avanti.

    Jim Parsons, Johnny Galecki, Kaley Cuoco, Simon Helberg e Kunal Nayyar non trovano l’accordo con la Warner Bros TV, non si presentano sul set e le riprese di The Big Bang Theory 8 non cominciano. La produzione sarebbe dovuta partire ieri, mercoledì trenta luglio, e dopo lo slittamento a giovedì 31 adesso Warner Bros TV ha cancellato il table read (la lettura dei copioni prima che comincino le riprese) di The Big Bang Theory 8 prevista per giovedì mattina.

    Le trattative vanno avanti, ma le richieste del cast – ‘spaccato’ nel rinnovo: i tre protagonisti principali trattano separatamente rispetto ad Helberg e Nayyar – sono chiare: non solo Parsons, Galecki e Cuoco vorrebbero uno stipendio che potrebbe sfiorare il milione di dollari ad episodio nel giro di un paio d’anni, ma anche una percentuale più alta dei lucrosi contratti che TBBT ottiene tra vendite all’estero, in syndication e per i dvd, stimati in 3 miliardi di dollari.

    Ad oggi, anche se le trattative procedono a rilento, non è previsto un posticipo della premiere dell’ottava stagione di The Big Bang Theory: voci non ufficiali dalla produzione spiegano che anche cominciando le riprese dopo il Labor Day, la festa che cade il primo lunedì di settembre, si riuscirà a consegnare la premiere da un’ora per il 22 settembre.

    Aggiornamento di Fulvia Leopardi del 31 luglio

    The Big Bang Theory 8 stagione: inizio, anticipazioni e spoiler – un milione di euro per salvare la serie tv

    The Big Bang Theory non naviga in buone acque. Dimenticate l’8 stagione, l’inizio strepitoso a cui siamo abituati, le anticipazioni e gli spoiler dell’ultimo minuto: la serie tv potrebbe non essere rinnovata. Il cast ha chiesto un milione di euro ad episodio per continuare ad essere in video. Sì, a episodio, e per ciascuno di loro. I tempi sono troppo brevi per non far venire l’ansia ai fans più accaniti: fra due settimane le riprese, ad oggi – come dice DeadLine – nessuno dei cinque protagonisti del cast ha apposto firma in calce al contratto. Il rischio che Jim Parsons, Johnny Galecki, Kaley Cuoco, Kunal Nayyar, Simon Helberg lascino la serie tv a questo punto si fa sentire.

    Vezzo da star o compenso poco congruo? Chi può dirlo. Sta di fatto che per la serie tv (e le tv che la ospiteranno) è una gran bella rogna: al momento oltreoceano la messa in onda è prevista CBS dal 22 settembre, mentre in Italia – salvo casi particolari – arriverà su Joy dal prossimo autunno. Attualmente il compenso per ognuno ammonta a circa 300 mila euro ad episodio.

    Ne avrebbero chiesti il triplo, forti di tre circostanze: i protagonisti hanno fatto squadra perché sanno di essere intoccabili per la serie tv; considerano le entrate stratosferiche della casa di produzione (stimate per circa tre miliardi di euro); CBS non potrà scegliere se andare avanti con altri attori ma solo se andare avanti con o senza la sit com nei palinsesti. E, poiché la serie tv è stata già rinnovata per altre tre stagioni, l’epilogo di questa storia al momento appare evidente.

    Aggiornamento del 18 luglio 2014 a cura di Raffaele Di Santo


    The Big Bang Theory 8, Elementary 3: rinnovi in arrivo per la sitcom e il procedurale CBS?

    CBS rinnova The Big Bang Theory ed Elementary, rispettivamente per una ottava e terza stagione: se sulla prima non ci sono dubbi (gli ascolti sono forti, il cast ha un contratto lungo), la rete conferma indirettamente anche il ritorno della seconda tramite le ‘mosse’ di palinsesto anticipate dal presidente Les Moonves all’indomani dell’acquisto dei diritti del football, due mesi di partite che la rete trasmetterà in otto giovedì del prossimo autunno con Thursday Night Football: notoriamente le partite ‘sballano’ i palinsesti, di qui le decisioni di Moonves di spostare le due serie – e di anticiparne quindi il rinnovo in maniera informale – ad un altro giorno.

    CBS acquista i diritti per trasmettere le partite della Lega di football statunitense, due mesi di programmazione nel bel mezzo dell’autunno 2014: se nei giorni scorsi si era pensato ad un debutto posticipato a novembre per le serie che la rete trasmette al giovedì – tra le altre, appunto, Elementary e The Big Bang Theory – ieri Les Moonves, presidente della rete, ha annunciato che le due serie verranno spostate ad un nuovo giorno e non dovremo aspettare novembre per vedere le nuove stagioni.

    Insomma, in qualche modo CBS anticipa il rinnovo per The Big Bang Theory ed Elementary, rispettivamente per l’ottava e la terza stagione: la prima è una sitcom pluripremiata che non ha bisogno di presentazioni (una descrizione dello show la trovate nella nostra gallery!), la seconda è l’ennesima variazione sul personaggio di Sherlock Holmes, interpretato da Jonny Lee Miller – Watson è invece una donna, cui dà il volto Lucy Liu.

    Conferme certe arriveranno agli upfronts di maggio – o anche prima; ma il rinnovo della comedy è scontato, visto che fa ascolti straordinari e nei mesi scorsi il cast ha rinegoziato il contratto con dei sostanziosi ritocchi ai cachet – per ora, ecco le parole di Moonves: ‘Non dovrete aspettare novembre, Elementary e The Big Bang Theory saranno trasmessi in qualche altra notte‘. Il football sarà usato per lanciare i nuovi show che saranno ordinati ai prossimi upfronts e per dare una maggiore ‘spinta’ sia a TBBT che Elementary, che torneranno nei loro slot del giovedì una volta finite le otto partite della Thursday Night Football.

    1599