The Apprentice Italia, semifinale: fuori Silvia e Alberto. Matteo e Francesco i finalisti

The Apprentice Italia, semifinale: fuori Silvia e Alberto. Matteo e Francesco i finalisti

The Apprentice Italia, in finale vanno Matteo Gatti e Francesco Menegazzo

    The Apprentice Italia, Matteo Gatti uno dei due finalisti

    The Apprentice Italia ha i suoi finalisti. La semifinale del talent show di Cielo è stata vinta da Matteo Gatti e Francesco Menegazzo e ha visto l’eliminazione di Silvia Fazzini e Alberto Bellone. Nel corso della puntata di ieri, come sempre, Flavio Briatore ha rilasciato una serie di perle e massime da appuntare. Francesco e Matteo hanno superato la prova del colloquio e si apprestano a lottare con tutte le loro forze per arrivare al premio finale: l’assunzione in Billionaire Life e un contratto da sei cifre. Ma rivediamo cosa è successo nella puntata di ieri.

    La puntata si apre come sempre con un recap dello scorso appuntamento, il boss Flavio Briatore riassume la quarta puntata e parla dell’eliminazione dei due Enrico: Tarantino e Perone. Il boss spiega perché ha mandato via i due concorrenti: il salentino Enrico Tarantino (‘è un bel ragazzo, si presenta bene. Andrà lontano‘) è stato fatto fuori perché non riusciva a prendere una decisione e delegava gli altri. Enrico Perone, uno dei candidati alla vittoria finale, è stato eliminato per la sua superbia, secondo Briatore ‘si credeva il Messi della situazione. E se pensi di essere il primo della classe, e lo pensi solo tu, è un problema‘. Briatore prima di partire con la semifinale parla anche delle potenzialità dei quattro rimanenti: Silvia (unica donna rimasta) potrebbe essere un ponte fra l’Italia e la Cina, Francesco con la sua esperienza in banca è utilissimo, Matteo – come ha spesso ripetuto – è un ruffiano e potrebbe finire a lavorare in Kenya, Alberto - molto criticato dai compagni e dal Boss – potrebbe finire in Turchia. Per Briatore è stato lui a fare fuori tutti i concorrenti più bravi, anche se le scelte del boss sono state dettate dalla meritocrazia: ‘Chi è andato fuori, è andato fuori a prescindere da quanto e se bucasse lo schermo.

    Chi è arrivato qui, c’è arrivato perché lo merita‘. Ma ecco che i nostri fantastici quattro si preparano per la prova del colloquio con alcuni headhunter: Gianluigi Cimmino, fondatore e Ad di Yamamay; Arturo Artom, Senior Advisor di Accenture e membro del Comitato di Presidenza di Assolombarda; Massimo Rosa, Presidente per l’Italia del Worldwide Executive Search Network; Daniela Gelmi, Vicepresidente per l’Italia di Mercuri Urval e Ugo Parodi Giusino, fondatore e Ad di Mosaicoon. A supervisionare i colloqui, Patrizia Spinelli e Simone Avogadro di Vigliano.

    Nessuno dei quattro per un motivo o per l’altro supera bene la prova: Matteo non ha studiato e non sa l’inglese, Francesco sembra troppo educato, Silvia troppo giovane, mentre il curriculum vitae di Alberto è ‘pessimo‘. A rapporto dal boss dei boss, gli headhunter dicono a Briatore che assumere Silvia è un rischio, Matteo – senza un diploma e la conoscenza dell’inglese – sa comunque fare il suo mestiere, Francesco è un ottimo elemento, mentre Alberto viene definito ‘moscio‘. Ritornati i quattro vengono strizzati a dovere dal Boss dei Boss: tirata di orecchie per Matteo che in questi anni non si è mai posto il problema di imparare l’inglese, Francesco è quello meno umile del gruppo visto che crede di avere 9 possibilità su 10 di vincere il contratto in Billionaire Life, Alberto e Silvia vengono messi in evidenza: l’uomo dello champagne non piace a Briatore, ma ha detto di lui che riesce a campare sempre e comunque, Silvia viene da sempre giudicata troppo giovane. Alberto e Silvia vengono fatti fuori da Briatore, la finale se la giocheranno Francesco Menegozzi e Matteo Gatti (il candidato della Zanzara) chi vincerà fra i due? Appuntamento a martedì prossimo alle 21 su Cielo per la finale.

    694

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI