Tg5 punta sulle donne, Tg2 torna al mezzobusto

Tg5 punta sulle donne, Tg2 torna al mezzobusto

Restyling per due dei principali Tg italiani: Tg5 affida alle sole donne la conduzione dell'edizione delle 13

da in Informazione, Personaggi Tv, TG 2, TG 5, Clemente-Mimun
Ultimo aggiornamento:

    Cambia la conduzione del Tg2 e del Tg5

    Restyling per due dei principali Tg italiani: Tg5 affida alle sole donne la conduzione dell’edizione delle 13, mentre il Tg2 rimette a sedere i suoi giornalisti. Non solo dettagli ‘estetici’, ma un vero cambio di filosofia.

    A quanto pare la mossa più criticata è quella di Clemente J. Mimun, direttore del Tg5: l’aver di fatto estrimesso gli uomini dalla conduzione dell’edizione delle 13 ha per molti, soprattutto su Facebook, il sapore della discriminazione nei confronti dei maschietti. Da oggi, infatti, al Tg5 delle 13 compariranno solo donne, tra cui la ‘debuttante’ Costanza Calabrese: basta, quindi, con la conduzione all’americana e arrivo di volti nuovi. “Un rinnovamento, un cambiamento d’immagine che non c’entra con l’Auditel: tanto più che a quell’ora il pubblico è per lo più femminile” spiega Mimun. Non si tratterebbe, quindi di una captatio benevolentiae a favore del pubblico maschile, nè una concessione alla legge per la quale ‘le donne fanno più audience’: ma i giornalisti non sono certo soddisfatti della scelta, anzi si dichiarano amareggiati e chiedono di tornare in video.

    Almeno per due dei quattro cavalieri delle 13, ovvero Giuseppe Brindisi, Luca Rigoni, Salvo Sottile e Fabrizio Summonte, sono stati ‘destinati’ ad altri incarichi, come spiega il Corriere della Sera: per ora a Rigoni è stata affidata la corrispondenza da Bruxelles, mentre Sottile è stato ‘promosso’ a inviato speciale nazionale ed estero. Gli uomini restano alla conduzione delle 20, dove troviamo Alberto Billà, Giuseppe De Filippi e lo stesso direttore Mimun, e in quella della notte, con le new entry Fabio Tamburini e Lorenzo Montersoli.

    Meno problematico il cambio al Tg2, diretto dallo scorso 23 luglio da Mario Orfeo, dove si abbandona la conduzione in piedi per tornare al classico mezzobusto sempre a partire dall’edizione delle 13 di oggi: oltre a una nuova sigla, ci sarà una nuova scenografia, firmata da Carlo Canè, nella quale i conduttori staranno seduti dietro alla classica scrivania. Al contrario del Tg5, poi, si apre alla doppia conduzione: il rinnovamento ha molte facce.

    427

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN InformazionePersonaggi TvTG 2TG 5Clemente-Mimun