Tg1, Minzolini: ‘Trasferimento illegittimo, porto la Rai in Tribunale’

Tg1, Minzolini: ‘Trasferimento illegittimo, porto la Rai in Tribunale’

Augusto Minzolini annuncia il ricorso al Tribunale del Lavoro contro la rimozione dalla direzione del Tg1 ratificata dal CdA Rai

da in Augusto Minzolini, Rai, TG 1
Ultimo aggiornamento:

    Come ampiamente previsto, Augusto Minzolini ha deciso di presentare ricorso al Tribunale del Lavoro contro il trasferimento proposto dal Dg Lorenza Lei – e motivato con l’imputazione penale per l’ex direttore del Tg1 accusato di peculato nei confronti dell’azienda – e ratificato ieri con una ‘risicata’ maggioranza dal CdA Rai. Di fatto la direzione del Tg1 è già passata nelle mani di Alberto Maccari, che ne manterrà l’interim fino al 31 gennaio 2012, ma Minzolini ha deciso di non attendere neanche la proposta di Garimberti per il suo nuovo incarico per rivolgersi al tribunale del lavoro e impugnare la decisione del CdA. In alto Susanna Petruni annuncia la rimozione del ‘direttorissimo’.

    Considero la mia rimozione un atto frettoloso, carente nei presupposti e sostanzialmente immotivato: così Augusto Minzolini ha commentato la decisione del CdA Rai, che ha accolto – non senza difficoltà – la rimozione del giornalista dalla direzione del Tg1 e la candidatura di Alberto Maccari come sostituto ‘a tempo’.

    La seduta del CdA è stata particolarmente calda ed è stata, di fatto, decisa dal Presidente Rai Paolo Garimberti (causa l’astensione del consigliere De Laurentiis), che col suo voto ha sbloccato una situazione di sostanziale parità, con i consiglieri di centrodestra a far quadrato su Minzolini e il centrosinistra favorevole al trasferimento.
    Una situazione che l’ex ‘direttorissimo’ non ha mancato di sottolineare: Credo non sia casuale che l’esito della votazione finita in perfetta parità abbia prodotto il risultato che mi riservo di contestare.
    E Minzolini, riferendosi al voto dei consiglieri di minoranza, aggiunge: Sorprende comunque che alcuni consiglieri dell’azienda, sebbene da me preventivamente informati, abbiano scelto di non tener conto delle guarentigie che il legislatore offre a tutti coloro che vengono colpiti da provvedimenti di una pubblica amministrazione quale la Rai ha scelto di considerarsi.

    Ora la palla passa ai giudici del Tribunale del Lavoro di Roma, cui Minzolini ha deciso di ricorrere per contestare un atto che ritiene sostanzialmente e profondamente illegittimo. Per ora, però, lascia la poltrona del Tg1.

    378

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Augusto MinzoliniRaiTG 1
    ALTRE NOTIZIE