Tesoro Salviamo i ragazzi!, da stasera su Fox Life

Tesoro Salviamo i ragazzi!, da stasera su Fox Life

    Prima serata dedicata ai genitori in difficoltà quella che da stasera, e per i prossimi nove venerdì, propone Fox Life (Sky, 114) al proprio affezionato pubblico: da oggi, venerdì 25 novembre, infatti, Fox Life lancia un prime time decisamente tematico che si apre alle 21.00 con la settima stagione di SOS Tata e prosegue alle 22.00 con la prima puntata di un nuovo format, tutto italiano, destinato a dispensare consigli alimentari per evitare l’obesità infantile e soprattutto garantire un futuro ‘privo di grassi’ ai propri figli. Si tratta di Tesoro, Salviamo i Ragazzi!. In alto il promo.

    In estate vi avevamo dato notizia dei casting aperti per un nuovo format della Magnolia per il quale si cercavano famiglie con figli pigri e mangioni: trovate le famiglie protagoniste, prende il via questa sera il nuovo docureality di ‘matrice educativa’ orientato alla sana e ordinata alimentazione.

    A guidare le famiglie verso un nuovo stile di vita per sé e per i propri figli c’è Marco Bianchi, giovanotto di bell’aspetto che coniuga telegenia alla ‘carriera’ di ricercatore e divulgatore scientifico col pallino per la cucina. Coadiuvato da una squadra di nutrizionisti, psicologi e fisioterapisti, Bianchi esaminerà le cattive abitudini familiari, che spesso condannano i più piccoli a una vita abulica e destinata al sovrappeso, per rimettere in carreggiata grandi e piccini.


    Siamo lontani dai metodi ‘punitivi’ e a volte terroristici di analoghi docureality made in Usa, piuttosto si punta sulla fermezza e sul coinvolgimento emotivo e sulla condivisione divertente di ‘nuove regole’ e nuove ‘sfide’, utili a rimettere in moto metabolismi che alla lunga potrebbero causare gravi danni alla salute dei più piccoli. Il ‘trucco’ più efficace è quello di far vedere ai genitori, spesso prime ‘vittime’ dei propri vizi, una ‘proiezione’ della vita dei loro figli, trasformati dal morphing in obesi quarantenni.

    Inevitabile la presa di coscienza e l’avvio di un ‘percorso di recupero’ di un paio di settimane che servono alle famiglie campione di mettersi sulla retta via. Insomma, messi da parte i consigli della nonna – di solito propense a concedere ai nipotini qualasiasi tipo di capriccio alimentare – si guarda con consapevolezza al benessere di adulti e bambini. La famiglia può diventare davvero un luogo di ‘condivisione’ e partecipazione con le giuste Tate e i giusti nutrrizionisti.

    402

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fox LifeSky
     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE