Terra Nova, per il pilot 20 mln di dollari (metà spesi prima delle riprese)?

da , il

    terra nova logo

    Se pensate che i milioni spesi per il pilot di Boardwalk Empire potrebbero restare un caso isolato, pare che non sarà così: il pilot di Terra Nova, mega produzione Fox che vede coinvolto Steven Spielberg, potrebbe costare 20 milioni di dollari, di cui dieci già spesi prima della partenza delle riprese. Una cifra fornita da insider non meglio identificati, e che se fosse confermata – al momento Fox dice solo no comment – surclasserebbe il pilot di Lost, ad oggi il pilot più costoso di tutti i tempi.

    Ci scuserete se siamo un po’ menagrami, ma non ci pare che le cose per Terra Nova, serie Fox con i dinosauri che vede tra i produttori Steven Spielberg, vadano benissimo: dopo le difficoltà per i casting – che procedono un po’ a rilento; ricordiamo tra gli altri i rifiuti di Kevin Bacon e Kyle Chandler, la produzione ha poi ripiegato sull’ex Life On Mars Jason O’Mara – pare che il pilot (due ore la durata) potrebbe arrivare a costare 20 milioni di dollari, di cui 10 milioni spesi ad oggi, quando le riprese non sono ancora cominciate.

    Colpa dei set (che sono in fase di allestimento in Australia e che ricorderanno molto Jurassic Park), ma anche degli sceneggiatori, tutta gente di alto profilo che viene pagata 200.000 dollari alla settimana (verrebbe da dire “fortuna che David Fury ha lasciato per differenze creative con Brannon Braga“; certo, considerato che il primo è stato produttore di 24 e Lost, ed il secondo del fiasco FlashForward, incrociamo le dita…).

    Terra Nova avrebbe dovuto debuttare in midseason, ma i problemi di cui sopra hanno spostato il debutto al 2011, anche se il pilot dovrebbe, condizionale d’obbligo a questo punto, essere mandato in onda a maggio, un po’ come successo con Glee, il cui pilot andò in onda in anteprima a maggio dopo il finale di American Idol.

    Per carità, Fox è ben disposta a spendere soldi per un progetto che ha attirato l’attenzione di tutti (Steven Spielberg + dinosauri = pubblicità sicura) e Boardwalk Empire è stato un precursore del fatto che vuoi lavorare con super star di Hollywood (Martin Scorsese nel caso di HBO) non puoi avere un prodotto a basso prezzo, ma non è detto che il successo sia garantito.

    L’impietoso The Wrap elenca un po’ malignamente la carriera televisiva di Spielberg, che a fronte di successi come Animaniacs vede anche debacle più o meno grandi, come The Pacific (che ha vinto qualche Emmy ma non è stato un grande successo di pubblico) e Seaquest DSV, serie di fantascienza dagli ascolti non esaltanti.

    Insomma, pur essendo a conoscenza del grande investimento che Terra Nova avrebbe comportato (un mondo preistorico con i dinosauri) e del fatto che – per dirla con le parole del presidente Fox Kevin Reilly – “lo show è una vera scommessa, e serviranno risorse enormi per la produzione”, è il caso che – considerato il precedente di FlashForward – qualcuno cominci a preoccuparsi…