Telecom lancia un nuovo appuntamento con Gandhi

Nuovo spot Telecom Italia con il Mahatma Gandhi per il sito avoicomunicare

da , il

    E’ fissato per il oggi il nuovo appuntamento di Telecom Italia con il pensiero e l’insegnamento del Mahatma Gandhi, tornato nel frattempo in un nuovo spot a un mese dal primo ritorno, dovuto al ritrovamento dell’audio integrale del suo celebre discorso sulla fratellanza dei popoli, e a quattro anni dal primo promo che lo vide testimonial, Che mondo sarebbe. In alto lo spot andato in onda lo scorso 15 agosto.

    Non si starà esagerando?

    Lo scorso agosto Telecom Italia lanciò una campagna tv per promuovere una sua nuova iniziativa ‘sociale’, il sito www.avoicomunicare.it, una sorta di blog disponibile ad accogliere le riflessioni degli inetrnauti sui temi della pace, della convivenza civile, dei diritti umani e via dicendo. Per l’occasione Telecom propose un nuovo spot con Gandhi protagonista e dette appuntamento agli italiani per 15 agosto, data nella quale il gruppo di telecomunicazioni italiano ha provveduto a pubblicare sui maggiori quotidiani nazionali e sul suo nuovo sito il discorso, in versione integrale recentemente recuperato, considerato il ‘manifesto’ del pensiero pacifista del Mahatma.

    Ora Telecom ha lanciato agli italiani un nuovo appuntamento, che scade proprio oggi, ad un mese esatto dalla precedente iniziativa. Al centro sempre il discorso del Mahatma, che Telecom invita a commentare sul sito avoicomunicare in occasione di una diretta web con Bob Geldof, Tara Gandhi e Mikhail Gorbaciov, on line dalle 14.30 alle 16.00 per discutere con gli internauti sui temi cari al padre della non violenza.

    Questi appuntamenti mensili rischiano però di indebolire la portata del pensiero di Gandhi e, soprattutto, di ridurne il potenziale evocativo. Rimettere in gioco ogni mese il Mahatma con la scusa di una nuova riflessione sullo stato del mondo, oltre a sembrarci pretestuoso – come del resto tutta la campagna ideata da Telecom – ci appare sempre più fuori luogo. Trattare Gandhi alla stregua di Fiorello e Bongiorno (tornati recentemente in tv con la nuova campagna Infostrada) è a dir poco irritante.

    Voi che ne pensate?