Tamarreide, live e commento della seconda puntata: Angelica espulsa dal gruppo

Tamarreide, live e commento della seconda puntata: Angelica espulsa dal gruppo

La seconda puntata di Tamarreide commentata live per voi: Angelica viene esclusa dal gruppo, proprio nei giorni della tappa napoletana, terra d'origine della tamarra tettuta e incompresa

    tamarreide concorrenti marika baldini

    Siete pronti a seguire con noi la seconda puntata di Tamarreide? Certo, la docu-soap di Italia 1 ‘condotta’ da Fiammetta Cicogna è per ‘stomaci forti’ e soprattutto per chi ormai è pronto a non stupirsi più di nulla tra quanto offerto dalla tv. In ogni caso gli otto tamarri (poco doc) selezionati per questo simil reality on the road sono partiti alla volta di Napoli: e il gran cuore dei partenopei di certo non tradirà le aspettative.

    21.10
    La puntata si apre addirittura con una breve clip che ha per protagonista Alberto Abruzzese, che dichiara: “Il Tamarro deve far discutere, altrimenti non è Tamarro“… una risposta a chi ha chiesto la sospensione del programma? Intanto i primi minuti sono dedicati per lo più a delineare di nuovo i ‘caratteri’ degli otto protagonisti.
    Ma procediamo per ‘argomenti’, partendo da lì dove eravamo rimasti.

    I tamarri e la cena del principe Giovannelli: sul menu rissa
    Mentre il principe cerca di insegnare ai ragazzi come si fa un baciamano, come si apparecchia una tavola bon-ton, come si esegue un buon servizio, con ospite d’onore la pr Tiziana Rocca (sotto torchio i maschietti, con Manuel che fa il cascamorto con l’ospite, credendo anche di essere ‘di classe’) in cucina le ragazze si lasciano andare a una bella rissa condita da un bel florilegio di espressioni degne di Oxford. Protagoniste Cristiana - che sta sulle scatole a tutte – e Melissa, che non sopporta l’atteggiamento snob e superficiale dell’erede della famiglia Ambrosoli. “Sei una bambina viziata che giudica le persone dall’apparenza” tuona Melissa, la barista romagnola che difende le sue rotondità, dovute a cure mediche. La fighettina milanese ha il coraggio di chiamarla ‘obesona’, la stuzzica, la prende in giro. La barista, che non è tamarra per nulla, l’ha decisamente fotografata. Il montaggio ‘alternato’ gioca sul ‘contrappasso’: da una parte Giovannelli che educa, dall’altra le ‘cuoche’ perdono tempo a litigare (perfino nel fare un riso in bianco).
    E al termine della missione (orribilmente fallita) spunta Alberoni che discetta della tamaraggine della nobiltà.

    I tamarri in amore
    Secondo blocco dedicato al viaggio dei tamarri verso Napoli. Non si capisce ancora perché Claudio venga sottotitolato, ma in ogni caso il giovanotto esprime il suo interesse per Cristiana, mentre Manuel mostra di apprezzare le avances di Angelica, salvo interessarsi a Marika. Angelica si lamenta del fatto che tutti parlino delle sue tette… peccato che si sia fatta un’abbondante sesta, difficile non notarle.

    I Tamarri a Napoli
    Beh, si parte con una bella sfilza di lughi comuni sfoderati dai Tamarri (con Cristiana pronta a comprarsi una laurea, magari proposta da un camorrista) prima di incontrare il ‘vate’ della serata, Lo Stallone di Cercola, vestito praticamente da Capitan America. Per quanto folkloristico (e decisamente poco ‘rappresentativo’ della categoria) Lo Stallone concorda (non sapendolo) con il mitico Spartaco della scorsa settimana: chi si depila è gay… e la stoccata è rivolta al solito Manuel. “Il vero tamarro deve puzzare!” la massima di vita dello Stallone… ah beh, scardiniamo anche i dettami della minima igiene personale!

    L’aria di Napoli spinge Cristiana a chiedere scusa a Melissa: un momento falso come una banconota da due euro, falso come il programma. Del resto è inutile ripetere quel che abbiamo già detto nel commento della prima puntata… un mezzo reality senz’anima, animato da concorrenti narrativamente inesistenti, che danno decisamente l’impressione di recitare (male) un copione profondamente banale.

    L’avventura napoletana dei truzzi di Italia 1 procede con un incontro con la ‘tribù’ locale di tamarri: “A Napoli essere tamarro vuol dire essere più rozzo, vestito strano, ma disposto a tutto per comprare il vestito firmato”. E il gruppo di concorrenti sentenzia che quelli saliti sul bus non rappresentavano il ‘vero’ tamarro napoletano (da che pulpito!), notando invece come slittino piuttosto sull’effeminato, con le sopracciglia delineate, il look curatissimo etc etc. Vabbé, non c’è speranza di vedere un ‘tamarro vero’. I rapporti tra le due ‘tribù’ sembrano distesi, fino a quando uno dei tamarri napoletani (con camicia a scacchi d’ordinanza in stile Tony Tammaro) dà praticamente della passeggiatrice a Cristiana. “A te ti vedo più aperta” dice il giovanotto, tradito forse dall’abbigliamento decisamente ‘minimal’ (per quantità di stoffa utilizzata) di Cristiana. Chi di superficialità ferisce (vedi scontro con Melissa) di superficialità perisce…

    Angelica e Miki, gelosia all’ombra del Vesuvio
    Marika Baldini (la concorrente più cliccata del web grazie alle sue forme generose e alla sua disponibilità nei confronti dell’obiettivo) e Angelica Alba (con le sue tette) si danno allo shopping in Via Chiaia: ed è proprio lì che ‘casualmente’ Angelica incontra Miki, Mister Italia in carica nonché suo ‘fidanzato’. In realtà tra loro c’è una frequentazione assidua ma recente, messa in ‘crisi’ dal fatto che Miki non condivide la scelta di Angelica di continuare la sua esperienza a Tamarreide. “Una che lascia Mister Italia in carica per fare tv… mah, non so quante lo farebbero” dice il giovanotto, contro cui si scaglia anche Marika. “Ma che uomo è uno che ti dice che non devi fare ‘sta cosa…“. Ossignore!

    Lo scherzo di Claudio, Manuel e Angelica e il lancio del bicchiere
    Bonjour finesse! Per rialzare il morale di Angelica, Claudio e Manuel la ‘intercettano’ mentre si cambia: approfittando del suo topless iniziano a ‘provocarla’ e a giocare con lei. La cosa non va oltre il lecito, ma poi i tre concordano di girare lo scherzo a Cristiana e Marika. In pratica Claudio e Manuel, per far ingelosire Cristiana e Marika, fanno loro credere di aver passato una bollente notte a tre. Cristiana non ci cade, Marika invece si infervora contro Manuel e Angelica, dicendo – come immaginabile – le ‘peggio cose’. Fino a quando volano i bicchieri: Angelica, stanca delle accuse di Marika, le lancia addosso un bicchiere. Beh, nulla di nuovo in tv… Federica Rosatelli del GF9 docet. Il tutto serve a Manuel per capire che in fondo Marika nutre qualcosa per lui… bel modo per scoprirlo… intanto all’ombra del Castel Dell’Ovo scatta il primo bacio tra Marika e Manuel.

    E ci sa che anche qui i concorrenti stiano adottando la tattica della coppia per farsi notare dalle telecamere. Ovviamente seguono 20 minuti di discussione su chi abbia sbagliato di più… “Loro sono tamarri… e tu?” chiede Fiammetta Cicogna prima del secondo blocco pubblicitario: beh, noi dubbi sulla nostra identità non ne abbiamo!

    Tamarri in discoteca con Luca Sepe
    La serata in discoteca parte con una richiesta di scuse (pretese) da Claudio al tamarro che si era permesso di offenderla: un confronto decisamente calmo e pacato, con il giovanotto napoletano mortificato che si presta perfino a un baciamano a Cristiana. Ma dove si vedono ‘ste cose? Doveeee? Magari! Le cronache italiane (e non per forza tamarre) sono piene di risse serie, con tanto di accoltellamenti, per apprezzamenti anche meno pesanti…. mah!

    Ovviamente, nonostante il bel gesto di Claudio, occorso a difendere la sua ‘donna’, il rapporto tra i due resta conflittuale; mentre Melissa si infastidisce per le tante mani addosso ricevute in discoteca. I biip si sprecano al concerto di Luca Sepe… la tristezza.

    I Tamarri sbarcano a Capri
    Cosa possono fare le tamarre sull’Isola dell’Amore? Parlano di uomini. Nello specifico Cristiana ammette di provare qualcosa per Claudio: il suo naso non gli piace, ma le sue braccia la fanno impazzire. E poi raccolgono figuracce, che sembra essere la ‘vera’ missione del tamarro. La cosa bella è sentire Cristiana che si lamenta dei ‘ricconi’ che pagano 11 euro per un caffé in Piazzetta… lei che probabilmente fino a ieri se l’è fatta a Portofino. Per Marika, invece, Capri è una delusione: “Troppo vecchiume!”. Claudio si lamenta invece dei ‘lavori in corso’, dei muri stretti (leggi vicoletti) inadatti per l’andatura ‘aperta’ e dinoccolata del vero tamarro. E non manca una serata brava, di ‘piacere di gruppo’ in un hotel caprese: Manuel e Marika, Claudio e Cristiana si lasciano andare a un pomeriggio di effusioni in ‘comune’ (beh, ciascuno con il proprio partner, eh!)… e tutto questo va in onda alle 22.42. Melissa si vergogna di/per loro: “Mi vergogno di essere donna, con esemplari del genere: lasciano il camper in condizioni pessime, sporco, vanno in giro di notte…” beh, non proprio delle Orsoline. Più che un viaggio nel mondo tamarro, Tamarreide sta facendo la fine di ‘Porno, un affare di famiglia’…
    Il bello è che dopo questo ‘piacevole’ passatempo le ragazze si offendono per la stretta di mano complice dei ragazzi (come a dire ‘obiettivo raggiunto’) e si pentono, mentre i ragazzi (Claudio soprattutto) dice di essere rimasto stupito dalla disponibilità di Cristiana, che gli è ‘scaduta’ dal cuore.
    In tutto questo sapete qual è la cosa più ‘squalificante’? Gli insertini di spiegazione socio-scientifica di Francesco Alberoni, usato per dare un ‘significato’ a un collage di maleducazione, spregiudicatezza e trasgressione infantile che urla vendetta. Così anche la fintissima orgetta pomeridiana è digeribile…

    I Tamarri e Tony Tammaro
    Ohhh, finalmente un po’ di roba seria: gli otto tamarri incontrano Tony Tammaro, che li riceve in abiti stile settecentesco nella sua Tenuta Tamarra. I ragazzi, ignoranti anche nei capisaldi della propria cultura, non lo conoscono e ne parlano anche male: altro che ‘massimo rispetto’! E a casa di Tammaro scatta la rissa perché Angelica mangia la sua robetta vegana mentre gli altri muoiono di fame, senza aspettare che tutti si mettessero a tavola. Scusate, ma i tamarri si aspettano le buone maniere.
    E arriva anche Patrizia, la moglie di Tammaro, in completo maculato d’ordinanza (“Eri la reginetta di tutta Baia Domitia, avevi un nome splendido, il tuo nome era Patrizia…“), un mito per il popolo tamarro (e anche radical chic, per quegli strani fenomeni sociali che nascono da una tamarraggine ‘alta’, alla Checco Zalone, per intenderci…).
    Tony insegna loro la Aerobic Tamar Dance e offre agli ospiti panini con mortadella, frittata e (forse) cotoletta… perfetto menu tamarro. E alla fine gli otto tamarri devono inchinarsi al Re dei tamarri (amen!).

    Manuel incontra la madre
    E sul finale si arriva a Carràmba che Sorpresa: Manuel incontra la madre e il loro incontro non è per nulla costruito, eh! Manuel fa finta di parlare, alle spalle arriva la madre che lo abbraccia e lui non si scompone affatto, non si ‘spaventa’, non sobbalza, ma si gira placido. E anche la mamma si presta alla liturgia del pianto materno da reality e gli chiede scusa, a favore di telecamere, per essere scappata via da lui quando si è separata dal marito (e lui aveva 16 anni). Vabbé, e lui la perdona pure, in perfetto stile reality.

    Angelica espulsa dal gruppo
    La puntata si conclude praticamente con una compatta condanna del gruppo nei confronti di Angelica: tra il bicchiere lanciato a Marika, l’atteggiamento tenuto a casa di Tammaro (dove non ha aspettato gli altri per mangiare) e la serata alcolica in discoteca, il gruppo vota per mandare a casa la napoletana. Tutti d’accordo a volerla fuori per il gesto del bicchiere, anche se Melissa, Marco e Antonio non hanno votato per la sua espulsione. Alla fine Manuel le comunica la decisione del gruppo, lei si oppone, ma alla fine viene cacciata. Il bello è che ci sono voluti due giorni prima che si affrontasse l’argomento: beh, la sceneggiatura richiedeva una chiusura ad effetto. E la punizione stile GF piomba anche a Tamarreide.
    I tamarri alla volta di Firenze
    La seconda puntata di Tamarreide si conclude con i 7 tamarri reduci partire alla volta di Firenze… ma le loro gesta in una delle città più eleganti e raffnate del mondo lo vedremo lunedì prossimo… Beh, che il buon gusto sia con voi!

    2091