Tamarreide, live e commento dell’ultima puntata

Tamarreide, live e commento dell’ultima puntata

    Tamarreide manuel claudio

    Tamarreide, ultimo atto: stasera, lunedì 25 luglio, va in nda in prima serata su Italia 1 la settima e ultima puntata della docu-soap incentrata su otto ‘poveri’ tamarri che hanno girato l’Italia impegnati più a litigare tra loro che a imparare qualcosa sul nostro Bel Paese. Ovviamente lo schema della puntata non cambia: gli otto tamarri sono impegnati in incontri al limite dell’umano e in sfide all’ultimo ‘sangue’. A tenere banco la ‘resa dei conti’ tra Manuel e Claudio, aizzati ancora una volta l’un contro l’altro un po’ per la conquista di Marika, un po’ per la definizione della leadership (ma il viaggio è finito, ormai…).

    Seconda puntata milanese per i tamarri di Tamarreide, che questa sera vengono ricevuti nientepopodimenoche dalla contessa Pinina Garavaglia, che cerca di sottoporli a prove di cultura generale, recitazione, poesia, musica e arti performative con risultati immaginabili, o quasi. Tutti, infatti, resteranno basiti dalla competenza di Antonio in materia di santi: beh, con la cultura contadina non si scherza… invece di portarvi rispetto ci si stupisce? Melissa e Claudio, invece, si esprimono ‘al meglio’ nella poesia, mentre la cena a Villa Garavaglia è occasione gradita per un bilancio sull’avventura tamarra con la ‘regina’ Fiammetta Cicogna.

    Sul fronte sentimentale Antonio, spinto da Claudio, ricontatta Elena, la modella che lo aveva affascinato durante la missione del casting e della sfilata, per un appuntamento galante, mentre Claudio e Manuel danno in escandescenze davanti al Duomo per Marika. Il tutto dopo l’immancabile serata in discoteca, con tanto di arrivo in Limousine e ospitata di Tony Tammaro, già incontrato nella tappa napoletana, per un altro giro di Aerobic Tamar Dance.
    Al mattino non resta che salutarsi… la paura, neanche tanto peregrina, è che il gruppo prima o poi si rincontrerà per un altro tour, magari in giro per l’Europa. A tra poco per la diretta dell’ultima puntata di Tamarreide.

    Nel corso del loro giro d’Italia gli otto tamarri hanno dimostrato di sapersi adeguare a ogni circostanza“: così Fiammetta Cicogna apre l’ultima puntata di Tamarreide. E l’ultima sfda è quella di dimostrare ancora una volta che gli otto sono in grado di non sfigurare anche a casa della Garavaglia. Noi tutto ‘sto spirito di adattameto e questa capacità di non sfigurare anche nei salotti bene non l’abbiamo notato. Qual è il romanzo più famoso di Tolstoj? Claudio è indeciso tra Romanzo Criminale e Gulliver… E’ andata meglio con Mozart (che qualcuno ha riconosciuto), ma anche qui i tamarri non sono certo originali: i concorrenti del Grande Fratello sono riusciti a fare di meglio e senza neanche darsi tante arie. “Essere tamarri vuol dire essere volgari, ma voi non lo siete affatto” sentenzia la Garavaglia.

    A mettere a disagio il gruppo non tanto la musica classica e l’interrogazione della Garavaglia ma l’arrivo di Fiammetta Cicogna, che cerca di tessere le fila di questo mese di viaggio: e si riparte dal loro primo incontro, con tanto di prime impressioni, primi commenti, i primi scontri in quel di Roma. Una fondamentale puntata di montaggio, praticamente, con i momenti clou di queste sette settimane di viaggio. La prima coppia? Cristiana e Claudio, baciatisi in quel di Napoli; poi la cena con il Principe Giovannelli: ne avessero indovinata una quella sera, altro che ‘dimostrare di essere sempre all’altezza’ (neanche un riso in bianco sono riusciti a cucinare…). Quindi il ‘palo’ di Antonio, scaricato dalla fiorentina Elena, gli ‘innocenti’ scherzi a base di sesso che hanno finito per scatenare la reazione violenta di Angelica Alba, espulsa dal gruppo, e via così, tra finte gelosie e finti triangoli. Ah, e dove li mettiamo tutti gli incontri tra i tamarri e i loro genitori: tutti terminati tra le lacrime, in perfetto stile GF.

    21.40
    Dopo una mezz’oretta dedicata al best of delle precendenti puntate, si ritorna nel salotto della Garavaglia, con Antonio impegnato nell’imitazione della Cicogna e ricoperto di complimenti per aver riconosciuto San Rocco, peraltro patrono del suo paese. Melissa recita poesie, Marika disquisisce di musica Dance con un’iperpreparatissima contessa, mentre Manuel si elancia in un provino… il suo sogno è diventare un attore.

    La Garavaglia pensa persino che Marco possa fare il doppiatore! Peccato che qui venga sottotitolato. Pubblicità.

    21.50
    E dopo la pubblicità, la chicca: gli otto sono stati coinvolti in un tableau vivant a tema ‘marino’: “Immedesimatevi nelle note che ricordano il mare” li esorta la contessa che ‘spoglia’ Marco facendogli interpretare Tritone (“E ch è?”) e scrittura Cristiana come Venere. Ma,, come sempre all’improvviso si cambia argomento, con la Cicogna che chiede ai ragazzi un loro bilancio dell’avventura. Perché è durata così poco tra Claudio e Cristiana? Perché non avevano argomenti, se non uno… che si può immaginare. Gli unici che si confermano veri (almeno più degli altri) sono Melissa e Claudio, diventati davvero amici nel corso del viaggio: che fossero gli unici sicuri di sè si era capito fin dal video di presentazione. E per Claudio è la prima amicizia femminile della sua vita. A rompere l’idillio ci pensa Ketty, che fa la gelosa e rimedia un patetico tentativo di recupero da parte di Claudio che le dice, mentendo, che per lui è più di un’amica… c’è chi si accontenta di molto poco…

    Ognuno ha comunque il suo momento di ‘gloria’, il tempo per un commento sulla propria avventura: tutti si parlano addosso, dandosi giudizi, scambiandosi commenti, descrivendo rapporti e scatendando nuove liti (ma va?).
    Manuel: “Io e Marika abbiamo vissuto una storia di passione davanti alle telecamere…”;
    Ketty a Claudio: “E’ stato bello incontrarti”, ma Claudio si è tirato indietro, nonostante la ragazza lo intrigasse, per ‘tattica’; e stesi in costume su un prato milanese si consuma l’ultima resa dei conti. Che tristezza infinita! Manuel si toglie qualche sassolino dalle scarpe: gli dà fastidio l’atteggiamento da capetto di Claudio, che non perde occasione per mettersi al centro dell’attenzione; ma Claudio gli fa notare che non è un atteggiamento, “è carattere”. Insomma, Manuel vorrebbe essere Claudio, ma non ha le carte per diventarlo. Melissa, con la sua schiettezza, ribadisce l’antipatia per Cristiana (“Superficiale, maleducata, arrogante…”) – ampiamente corrisposta – e ‘rivaluta’ Marika, con la quale non ha mai legato ma che crede migliore di quel che ha dato a vedere, soprattutto oer l’influenza negativa di Cristiana. Niente di eclatante e di nuovo, quindi… pubblicità.

    22.14
    Ah, per tornare sul latte versato c’è anche spazio per l’ennesimo confronto tra Antonio, Marika e Manuel: “possibile che non ti dava fastidio?” chiede Antonio a Manuel, riferendosi al comportamento di Marika, andatasi a rifugiare nel letto di Antonio durante una ‘pausa’ con Manuel. Lo spogliarellista risponde che la sua reazine alla provocazione di Marika è stata un’indifferenza consapevole, tipica tecnica di ‘acchiappo’. Ma Antonio conferma quel che Manuel aveva già capito, ovvero che una ‘pomiciata’ tra i due c’era stata, sebbene negata da Marika… chi va per questi mari, questi pesci piglia…

    Ma siamo davvero all’ultima sera, ovviamente da trascorrere rigorosamente in discoteca: in Limousine Fiammetta Cicogna dà lezioni di seduzione ad Antonio, intenzionato a conquistare la modella Elena. “La prima sera una donna non si porta a letto, non la si accompagna neanche a casa… anche i tamarri devono conoscere queste regole” dice la Cicogna… ma chi le dà la patente di ‘educatrice’? E come sarebbe che al primo appuntamento la donna non la si riaccompagna neanche a casa? Ma con chi se la fa?

    La serata in discoteca continua con fiumi di champagne e con l’Aerobic Tamar Dance di Tony Tammaro, sbarcato a Milano per l’occasione: e il gruppo lo porta in trionfo. Antonio ritrova Elena e lo assale il dubbio amletico: ma lo avrà raggiunto perché interessato o per le telecamere? Mah… Intanto Claudio si avvicina a Marika e balla con lei e si scatena la furia di Manuel: gli ultimi minuti di convivenza si consumano in una lite sotto la ‘Madunina’. “ma tu stai da fuori! Ti metti a litigare l’ultimo giorno perché ho ballato con Marika e perché lei mi ha messo le gambe addosso sulla limousine?” dice Claudio, che comunque pare abbia allungato una mano sulle gambe della ragazza… Vabbè, storie come sempre inutili, ma il saggio Claudio dà la sentenza: “Tu sei pazzo di Marika – dice a Manuel – ma non hai neanche il coraggio di dirglielo… sei un bambino di sei anni”. Ma in fondo in fondo ad emergere è il senso di inferiorità di Manuel nei confronti di Claudio: lo spogliarellista continua a sbandierare la sua sincerità e la sua onestà, ma l’unico personaggio degno di nota in questo simil-documentario è proprio il postino romano. E Manuel sancisce la fine della loro amicizia per via di un ballo con distanze di sicurezza fin troppo ridotte e poi fa il predicozzo anche a Marika: “Una che sta con me non mette le gambe addosso a un altro…”.
    Manuel e Claudio, comunque, arrivano quasi alle mani… degna conclusione della docu-soap di Italia 1. Ovviamente gli otto torneranno… scommettiamo? Claudio è già pronto a un bis: “Ho ancora qualcosa in sospeso, sono pronto a farne altri otto di viaggi come questo…”.
    Chiudiamo però con la saggia massima di Antonio: “Sono contento di tornare a casa, dalla mia famiglia, alla mia terra… perchè la terra è terra!”. E di questi tempi è bebe tenersela stretta…

    1588