Tamarreide è stata ‘solo’ una soap-opera: parola di Marika Baldini

Tamarreide è stata ‘solo’ una soap-opera: parola di Marika Baldini

Marika Baldini prende ancora le distanze da Tamarreide: "Quella che avete visto non è la vera Marika"

da in Personaggi Tv, Tamarreide, docu-fiction, docu-reality
Ultimo aggiornamento:

    La tamarra romana Marika Baldini

    L’esperienza tv di Tamarreide è (per il momento) archiviata, ma i protagonisti di quella che Italia 1 continua a definire una docu-soap continuano a tenere banco nei settimanali teen e di gossip, regalando ai lettori – ormai lontani dagli ombrelloni – le proprie testimonianze ‘senza filtri’ sul programma più ‘truzzo’ della storia della tv italiana. “Tamarreide non aveva la pretesa di essere reale” dice a Top Marika Baldini, che poi ‘confessa’: “La Marika che avete visto in Tamarreide è diversa da me“.

    E dire che gli autori del programma e Italia 1 hanno fatto di tutto per spacciare Tamarreide come una sorta documentario ‘sociologico’ sulla ‘tribù’ dei tamarri, sempre più popolosa in un’Italia che sembra aver perso di vista buon gusto e buonsenso.
    Non è la prima volta che Marika Baldini si concede alla stampa per svelare i retroscena di Tamarreide e smontare l’aura documentaristica di un programma che fin dalla sigla ha diffuso aroma di ‘pacco’.

    Più che una ‘docu’-soap è stata una pura soap opera, dichiara di fatto Marika, che coglie nuovamente l’occasione di smentire tutta quella specie di love story costruita con Manuel Ribeca.
    Nei reality è sempre tutto vero. O almeno così ho sempre sentito dire.

    Ma in Tamarreide non c’era questa pretesa – dice Marika – In alcuni momenti lo era, in altri c’era spontaneità, ma non verità; in altri nemmeno spontaneità. Io, comunque, parlo per me stessa: la Marika che avete visto in Tamarreide è diversa da me“.

    Ora che tutto è finito, Marika Baldini continua, quindi, a prendere le distanze dall’immagine restituita dal programma: “Non sono un tipo che corre dietro agli uomini, mentre molto del programma era concentrato nella costruzione del mito di Manuel e nei suoi conflitti con Claudio e io servivo a questo, era funzionale alla storia una ragazza contesa. Quando ho rivisto le puntate pareva che io mi sciogliessi di fronte a lui, mentre tutti, lui compreso, sanno che non potrebbe mai essere così“. Beh, è la dura legge di Tamarreide, bellezza! Troppo facile lamentarsene adesso… o no?

    402

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Personaggi TvTamarreidedocu-fictiondocu-reality
    ALTRE NOTIZIE