Superquark, Piero Angela torna su Rai Uno con tre Speciali

Superquark, Piero Angela torna su Rai Uno con tre Speciali

Inizia stasera su Rai uno il nuovo ciclo di Speciali Superquark condotti da Piero Angela

    superquark Museo Livingstone piero angela

    Piero Angela, il più bravo divulgatore scientifico del piccolo schermo, torna su Rai Uno con un nuovo ciclo di Superquark Speciale: un tris di appuntamenti a carattere storico in prima serata sottotitolato Tre uomini, Tre Sfide. Le puntate monografiche saranno infatti dedicate a tre uomini coraggiosi: si parte stasera con David Livingstone, leggendario esploratore che nella seconda metà dell’Ottocento partì per l’Africa alla ricerca delle sorgenti del Nilo, si prosegue con Ernest Henry Shackleton, l’eroe britannico che portò in salvo gli uomini del suo equipaggio con cui era partito dall’Inghilterra nell’agosto del 1914 per effettuare la prima traversata a piedi dell’Antartide, e si chiude con Antonio Meucci, un uomo geniale, creatore di molte invenzioni, tra cui il telefono, e titolare di ben 22 brevetti.

    Il ciclo di Superquark Speciale: Tre Uomini, Tre Sfide andrà in onda per tre giovedì alle 21.10 su Rai Uno a partire da stasera. La formula non cambia: la trasmissione è un mix di sceneggiati, docu-fiction e film sui temi affrontati.

    Il tris di appuntamenti monografici natalizi con il programma di divulgazione scientifica condotto da Piero Angela si apre con lo speciale In Africa, sulle tracce di Livingstone, in cui il conduttore andrà alla scoperta dei luoghi attraversati da David Livingstone, il medico missionario ed esploratore inglese dell’800 scomparso per 8 mesi nei pressi del lago Tanganika mentre era alla ricerca delle sorgenti del Nilo: Angela e la sua troupe, a bordo di elicotteri, battelli e jeep, andranno così in Tanzania e in Zambia, sulle rive del Tanganika e lungo il fiume Zambesi, fino alle cascate Vittoria e poi a Zanzibar.

    Giovedì 30 dicembre sarà la volta di Shackleton, l’eroe dell’Antartide, speciale che racconterà la storia del britannico Ernest Henry Shackleton che nel 1914 partì con una nave e con un equipaggio di 28 uomini verso il Continente Antartico per effettuare la prima traversata a piedi dell’Antartide.

    La spedizione divenne un’impresa: la nave Endurance si arenò nei ghiacci e affondò ma Shackleton riuscì a salvare i suoi uomini, lasciati su un campo di ghiaccio, partendo con una scialuppa in direzione della Georgia Australe per chiedere aiuto: i soccorsi alla fine andarono a buon fine dopo 2 anni e 10 mesi dalla partenza.

    La terza puntata, in onda lunedì 3 gennaio 2011, sarà incentrata sull’Incredibile storia di Antonio Meucci, l’inventore italiano titolare di ben 22 brevetti (un nuovo tipo di carta per la stampa, una lampada a cherosene senza fumo, bevande frizzanti alla frutta) e riconosciuto ufficialmente solo nel 2002 come l’inventore del telefono (invenzione attribuita per anni all’americano Alexander Graham Bell).

    504

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI