Super Bowl 2012, i video dell’esibizione di Madonna e dei migliori/peggiori spot

Super Bowl 2012, i video dell’esibizione di Madonna e dei migliori/peggiori spot

Super Bowl 2012, i video dell'esibizione di Madonna durante l'Halftime Show e una selezione dei migliori/peggiori spot

    Tra (presunti) playback e passi di danza azzardati, l’esibizione di Madonna durante l’Halftime Show del Super Bowl 2012 di ieri sera è stata, come al solito, abbastanza controversa sul fronte delle recensioni, la regina del pop si è risparmiata le polemiche (ma c’è un dito medio di M.I.A M- unitosi a Madonna e Nicki Minaj per Give Me All Your Luvin’ – a scatenare le discussioni su Twitter e non solo; NBC e NFL si sono comunque scusate per quello che viene comunque considerato un gesto spontaneo) ma non la consueta dose di glamour, con uno show romano/egiziano a partire dal copricapo che indossava sulla testa e passando per una gonnellina da gladiatore con annessi stivali; aperta da Vogue, l’esibizione è poi continuata con Music, e dopo una ‘collaborazione con gli LFMAO (Party Rock) la popstar ha presentato il nuovo singolo ‘Give Me All Your Lovin’’, con annesso balletto di costumi da cheerleader e pop pon. Insieme a Cee Lo Green la nostra ha cantata ‘Open Your Heart’ ed ‘Express Yourself’, seguite da Like a Prayer introdotte da un coro gospel. Sommersa da un fumo bianco, Madonna è poi sparita mentre è apparsa la frase ‘World Peace’.

    Ma il Super Bowl – vinto a sorpresa da Giants di New York che strapazzano (21-17) i supercampioni dei Patriots – è anche noto per i suoi spot, con le aziende che sono arrivate a spendere oltre 3.5 milioni di dollari per 30 secondi – dove a sorpresa debutta la lingua di Dante: la pubblicità della Fiat 500 Abarth è infatti girata interamente in Italiano, con la modella romena Catrinel Menghia che seduce un povero americano… per poi ricordare ai telespettatori che non scorderanno mai la prima volta che vedono una Fiat 500.

    Lo spot di Chrysler

    Ma Fiat, tramite Chrysler, è quella che propone uno degli spot più belli: recitata dalla voce di Clint Eastwood (l’anno scorso toccò invece ad Eminem) la pubblicità è tutta giocata sul concetto di ‘secondo tempo’: l’America è arrivata al secondo tempo, dice Eastwood, è l’occasione che ci dobbiamo giocare, superando le divisioni, un po’ come hanno fatto le persone di Detroit…da cui (Imported from Detroit) partono le auto Chrysler.

    Lo spot di Chevy

    Ovviamente non mancano gli spot apotropaici, in uno scenario da fine del mondo dove si è avverata l’apocalisse maya, la gente si salva solo se guida una Chevy… che qualcuno lo dica a quelli di The Walking Dead!

    Lo spot di Best Buy

    Lo spot di Best Buy non sfrutta invece la forza del marchio – BB è il più grande rivenditore al dettaglio di elettronica di consumo negli Stati Uniti (21% del mercato), ha 1150 negozi negli Stati Uniti, Puerto Rico, Canada, Cina, Messico e Turchia ed è tra le 500 compagnie di Fortune – ma ‘punta’ sugli innovatori che hanno reso il cellulare molto più di un oggetto per telefonare: appaiono tra gli altri il creatore di Instragram e quello di Shazam, per citare due delle applicazioni più note.

    I due spot di Bud

    La birra Bud gioca invece sulla simpatia, basta dire ‘Here we go’ ad un simpatico cagnolino per farsi portare una birra… ma cosa succede se improvvisamente arrivano più persone, o se qualcuno dice ‘Here we go’ tuffandosi in piscina? Certo, poi lo spot in cui si incensano lavoro/divertimento e l’azienda Bud potevano pure risparmiarselo…


    Gli spot di Coca Cola

    Tra gli spot più criticati quelli di Coca Cola, la bevanda più celebre del mondo sceglie l’usato sicuro e punta (per ben due volte) sugli orsi parlanti… ‘ma non li abbiamo visti milioni di volte?’, è il commento più generoso


    Lo spot di M&M

    Originale anche lo spot di M&M, in cui due uomini ridono di una ‘lenticchia’ apparentemente nuda… o meglio, interamente di cioccolato! Uno spot molto simpatico, ma che ad alcuni non è piaciuto – in effetti anche le lenticchie parlanti, come gli orsi, girano da anni!

    Lo spot di Teleflora

    Chiudiamo come abbiamo aperto, con una pubblicità ‘italiana’: è quella di Teleflora, versione americana di Interflora con cui mandare fiori a tutti, in cui Adriana Lima (la modella brasiliana che qualche anno fa faceva spot per la Tim) si prepara per festeggiare la notte di San Valentino…

    850

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN SportSpotVideo
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI