Suor Cristina e la scomunica bufala. La Universal smentisce i progetti discografici

Suor Cristina e la scomunica bufala dopo la vittoria di The Voice of Italy 2014

da , il

    Dopo la vittoria a The Voice of Italy 2014, Suor Cristina se l’è vista con una scomunica, per fortuna solo fittizia. Nessuna sanzione dai vertici della Chiesa per lei, che si trova a decidere come conciliare la propria vita religiosa con la carriera di cantante. A tal proposito, la Universal è intervenuta per una importante smentita.

    Dopo il dietro front sulla potenziale scomunica, giunge quello della casa discografica sulle notizie che si erano diffuse nei giorni scorsi. Secondo quanto circolato in rete, la trionfatrice di The Voice of Italy 2014 sarebbe stata in procinto di dare vita a diversi impegni, in primi un cd di cover in inglese e un successivo tour mondiale di lancio del disco.

    Niente di più falso. La Universal ha diffuso un comunicato con cui ha smentito simili informazioni, ribadendo che Suor Cristina è legata in via esclusiva con la propria etichetta. Il contratto è appena stato firmato ed è presto per sapere in cosa si concretizzerà. Le ipotesi avanzate di recente sono pertanto meramente speculatorie e bisognerà attendere delle comunicazioni ufficiali per scoprire su quale strada la Provvidenza indirizzerà la nostra Cristina.

    Aggiornamento del 9 giugno 2014 a cura di Valentina Proietti

    Suor Cristina e la scomunica bufala post The Voice 2, Universal prepara il tour mondiale

    Suor Cristina scomunicata, il Corriere del Mattino colpisce ancora. Il quotidiano satirico del web rivela come la vincitrice di The Voice 2 sia stata ‘cacciata’ perché non avrebbe rispettato le regole del suo ordine. Peccato – per i detrattori – che la storia sia una bufala destinata a far girare solo il contavisite di un sito che, a dispetto delle mille storie inventate e smentite, viene ancora considerato attendibile.

    Chi si fa prete o suora o religioso deve vivere ciò per cui è stato chiamato, deve abbandonare la mentalità di questo mondo, che è il mettersi in mostra, per essere ammirati, con la scusa di fare del bene, ma in realtà, e nel proprio io sappiamo benissimo, che si rincorre la gratificazione delle persone, tutte cose che un tizio di nome Gesù, se n’è guardato, anzi fuggiva quando lo volevano fare re, dopo aver compiuto dei miracoli, chissà perchè?“.

    Sono queste le parole con cui tale Monsignor Bondiano, che curerebbe i ruoli delle suore “orsolane” (peccato che suor Cristina faccia parte delle orsoline e che le orsonale non siano… alcunché) avrebbe scomunicato Suor Cristina Scuccia, fresca vincitrice di The Voice – ma flop in classifica. La notizia è riportata dal sito/bufala del Corriere del Mattino, ma i fan stiano tranquilli: la suora è ancora tale e, a meno di ripensamenti dell’ultimo minuto, dovrebbe rinnovare i suoi voti in maniera perpetua il prossimo ventinove luglio.

    Il ‘richiamo’ della suora canterina rimane forte: Cristina sarebbe stata scritturata dalla divisione internazionale di Universal Music per un cd di cover tutto in inglese che servirà a lanciare il tour mondiale. Due sole le incertezze, quali cover incidere e se la suora avrà l’autorizzazione dei religiosi.