Striscia la Notizia: tornano i Velini ed Ezio Greggio, tapiro speciale a Lapo Elkann

Striscia la Notizia: tornano i Velini ed Ezio Greggio, tapiro speciale a Lapo Elkann

Striscia la Notizia: il tapiro speciale a Lapo Elkann

da in Canale 5, Programmi TV, Striscia la notizia, Veline
Ultimo aggiornamento:

    tapiro lapo striscia.jpg

    Striscia la Notizia? Tapiri: melius abundare quam deficere. Dopo la consegna doppia, ieri e l’altro ieri a Belén Rodriguez e Barbara D’Urso, Striscia avrà capito che gli “attapirati” attirano interesse. Ecco, allora, spuntare, nella puntata di domani (24 ottobre) un tapiro speciale “pied de poule” a Lapo Elkann. Ancora un divieto di sosta, ancora una multa. L’ennesima per il “genio dei congiuntivi”, più volte punzecchiato dalla satira di Antonio Ricci.

    Lapo ora ha i capelli corti, un tatuaggio al braccio destro e ha da poco confessato di abusi infantili subìti in passato. Alla consegna del tapiro speciale, che Striscia gli ha riservato, Lapo Elkann – noto per aver creato anche un brand di occhiali dal costo impossibile – indosserà una semplice camicia blu e, tra le mani, un tapiro “vestito” a quadri bianchi e neri. Poco chic, secondo i suoi gusti sopraffini? Lo conferma direttamente l’entourage di Striscia la Notizia pochi minuti fa:

    Valerio Staffelli domani consegna a Lapo Elkann un tapiro pied de poule - scrive il sito ufficiale del programma – proprio come la sua auto multata ancora una volta per divieto di sosta“.

    Ma non solo queste le sorprese nella puntata in onda domani. Pensavamo che la multa per divieto di sosta non fosse stata fatta a Mr Elkann ma ai Velini, a giudicare da quanto legnosi siano stati sul bancone di Striscia la Notizia. Per carità: belli, ma mica ballerini? Comunque, questa è un’altra storia se domani ritornano nel programma di Antonio Ricci:

    “Domani sera, come già annunciato da Antonio Ricci al debutto della 26esima edizione, tornano i Velini Elia Fongaro e Pierpaolo Pretelli . E le Veline? Le sorprese non finiscono qui“, dicono da Striscia.

    Come vi abbiamo raccontato alcuni giorni fa gli “stacchetti”, per i Velini, sono ispirati alle Veline Canalis e Nargi.

    Il matador Ezio Greggio torna al timone lunedì 28 ottobre

    Se Lapo Elkann e i Velini potremmo rivederli già da domani sera, anche Ezio Greggio tornerà al bancone di Striscia, alla conduzione insieme a Michelle Hunziker da lunedì 28 ottobre. Oggi, intanto, oltre ad annunciare il suo ritorno, Ezio Greggio si difende dalle accuse lanciate già qualche mese addietro dal quotidiano diretto da Padellaro, circa presunte irregolarità col fisco a causa della residenza in Svizzera dello show-man:

    Ezio Greggio contro Il Fatto Quotidiano

    Così replica all’inchiesta pubblicata da Il Fatto Quotidiano: “Al solo scopo di mettermi in cattiva luce di fronte all’opinione pubblica e, non casualmente, proprio alla vigilia del mio rientro alla conduzione di Striscia la Notizia di lunedi 28 ottobre, sono state di nuovo pubblicate dal Fatto Quotidiano notizie relative ad una pretesa verifica fiscale che mi vedrebbe debitore di svariati milioni di euro, nonchè ad un elicottero che non rappresenta neppure l’oggetto del predetto accertamento e non ha mai costituito motivo di contestazione nei miei confronti.

    Peccato che circostanze, cifre, valori e quant’altro contestatomi, sono totalmente privi di alcun fondamento: non lo dico perché così farebbe qualunque contribuente tartassato, ma per la semplice ragione che i fatti stanno totalmente dalla mia parte.

    Come ho già più volte precisato e documentato, in Italia ho sempre pagato tutte le tasse dovute fino all’ultimo centesimo e non ho mai evaso nè eluso alcunchè.

    I miei legali stanno chiarendo tutto, con estrema lealtà, all’organismo competente, innanzi al quale, contrariamente a quanto affermato dal predetto quotidiano, non mi avvarrò di alcuna ipotesi agevolata di accordo, nè tantomeno di patteggiamenti di alcun tipo: questo perchè sono totalmente dalla parte della ragione e la ragione, in quanto tale, non ha mediazioni.

    Una sentenza di un Tribunale della Repubblica, ormai passata in giudicato, ha già accertato -dopo anni di indagini e prove- la mia regolare ed effettiva residenza nel Principato di Monaco. Denuncerò ora nelle sedi più opportune non solo gli autori dei comportamenti illecitamente tenuti nel corso di questa vicenda (per alcuni, anzi, ho già recentemente provveduto) ma anche coloro che, come il Fatto Quotidiano, senza spirito critico e deontologia professionale, pubblicheranno notizie infamanti o comunque non corrette, giustificate da puro intento scandalistico.

    Alla fine di tutto, quantomeno, beneficeranno del sicuro ricavato di queste mie azioni difensive le tantissime persone e le innumerevoli associazioni che, da tanti anni, godono della mia concreta solidarietà.

    840

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Canale 5Programmi TVStriscia la notiziaVeline