Striscia la Notizia torna in tv con Greggio e Iacchetti e non rinuncia alle Veline

Striscia la Notizia torna in tv con Greggio e Iacchetti e non rinuncia alle Veline

    Parte questa sera, alle 20.35 su Canale 5, la ventiquattresima edizione di Striscia la Notizia. Come è ormai consuetudine, a inaugurare la nuova stagione ci saranno Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti, ormai coppia storica e indissolubile (speriamo) del tg satirico di Antonio Ricci. Con loro anche le Veline: beh, ufficialmente il giallo sulla loro presenza sarà sciolto solo sabato, ma visto che le condizioni poste da Striscia per ‘eliminarle’ non sono state ‘rispettate’ (ovvero che la Rai rinunciasse a Miss Italia e che il gruppo L’Espresso non usasse più donne succinte per il settimanale D-La Repubblica delle donne e per il mensile Velvet), Costanza Caracciolo e Federica Nargi torneranno al proprio posto.

    A meno che sul settimanale D di sabato prossimo, il gruppo Espresso decida di non utilizzare più il corpo delle donne come ‘attaccapanni’, le veline torneranno“: questo l’annuncio, non proprio a sorpresa, di Ezio Greggio alla vigilia della prima puntata della 24ma stagione di Striscia la Notizia, da anni al centro di polemiche per la strumentalizzazione della donna.

    Tra chi vede ormai in Drive In i prodromi dell’attuale deriva politica e chi individua nelle Veline la quintessenza dello sfruttamento femminile, Striscia si appresta a far tornare in servizio Costanza Caracciolo e Federica Nargi, che raggiungono un record storico, calcando per il quarto anno consecutivo il bancone del tg satirico di Canale 5. E dire che all’inizio si pensava che non arrivassero al panettone…

    Veline a parte, Striscia non abbandona le sue linee guida, con le telecamere impegnate nel documentare truffe, nel confezionare inchieste, nel seguire le denunce dei telespettatori con la sua squadra di inviati, da Capitan Ventosa al Cicalotto, da Moreno Morello a Vittorio Brumotti (recentemente oggetto di una parodia di Fiorello): Dario Ballantini, invece, si cimenterà con l’imitazione del segretario del Pdl Angelino Alfano.

    Insomma, provocazioni editoriali e polemiche a parte, Striscia riprende il suo cammino, a scanso di ‘manovre’, su cui ironizza anche il secondo promo del programma e che potete vedere nel video in basso.

    385