Striscia la Notizia, Tapiro d’Oro a Minzolini: “Uguale a Fede”

Striscia la Notizia consegna un Tapiro d'Oro al direttore del Tg1, Augusto Minzolini:" Il suo tg è come quello di Emilio Fede"

da , il

    Striscia la Notizia ha consegnato ieri sera un bel Tapiro d’Oro ad Augusto Minzolini, direttore del Tg1 indagato dalla Procura di Trani per violazione del segreto istruttorio in merito all’inchiesta partita dalle carte di credito revolving dell’American Express e poi ‘evolutasi’ con l’iscrizione nel registro degli indagati del Premier Silvio Berlusconi e del commissario dell’Agcom Innocenzi per manovre contro Annozero. Anche Minzolini è entrato nel giro delle intercettazioni raccolte dalla Procura pugliese e non poteva, quindi, mancare un bel Tapiro, condito dalle provocatorie battute di Staffelli che non esita a rinfacciare a Minzolini che “il suo telegiornale sta diventando un clone del Tg4“. In alto la consegna del Tapiro.

    Augusto Minzolini, direttore del Tg1, ha ricevuto ieri un Bel Tapiro D’Oro da Striscia la Notizia: se non fossero bastati i suoi ormai celebri editoriali (quasi profetico quelle sulle intercettazioni telefoniche), a motivare l’omaggio del tg satirico di Ricci ci si è messa anche l’indagine della Procura di Trani che sta infiammando ancora di più il clima politico e rendendo incandescenti i già ‘complicati’ rapporti tra politica e media alla vigilia delle Elezioni Regionali del 28 e 29 marzo.

    Tra talk show Rai bloccati più dal CdA che dalla Par Condicio e intercettazioni telefoniche che testimonierebbero manovre occulte per la cancellazione di Annozero, il direttore del Tg1 si è trovato nella ‘spiacevole’ situazione di parafulmine: le telfonate col Premier, unite ai suoi discussi editoriali, lo mettono -secondo Striscia – al pari del ‘fidato’ Fede. Minzolini si difende senza rinunciare al sorriso: noi da sorridere ci troviamo ben poco e ci auguriamo che arrivino presto le elezioni. Almeno cesserà l’ipocrisia della par condicio.