Striscia in prima serata e le altre novità (?) Mediaset

Striscia in prima serata e le altre novità (?) Mediaset

Niente reality, molte serie tv, molta fiction, pochi volti nuovi

    Tanta fiction, tante serie tv, solito reality (Grande Fratello), e via di usato sicuro: sono i palinsesti autunnali delle reti Mediaset (qui quelli Rai), presentati in una serata di gala (150 ospiti selezionatissimi) negli studi di Cinelandia a Cologno Monzese da Piersilvio Berlusconi, Claudio Bisio e Vanessa Incontrada. In parte ne abbiamo già parlato, ma andiamo con ordine…

    Prima novità (già anticipata parzialmente su questi lidi): nonostante l’acquisizione di Endemol, nella prima parte della stagione le reti del Biscione non trasmetteranno nessun reality: l’appuntamento con il Grande Fratello (di cui comunque sono già iniziati i casting) è per gennaio 2008. Restando su Canale 5, la rete vedrà il ritorno di “Zelig”, “Ciao Darwin” (con Bonolis – Laurenti) e 6/8 puntate in prima serata di “Striscia la notizia”, condotte dalla triade Greggio-Iachetti-Hunziker. Tornerà anche “C’è posta per te”, “Terra”, “Matrix”, “Maurizio Costanzo Show”, e “Verissimo”. Alla voce fiction, Canale 5 schiera “Il generale Dalla Chiesa” con Giannini e Stefania Sandrelli, “Il capo dei capi” con Castellitto, “L’ultimo padrino” con Michele Placido, “O professore”, ancora con Castellito.

    E poi Virna Lisi con la seconda serie di “Caterina e le sue figlie”, “Distretto di polizia”, “Elisa di Rivombrosa”, “Questa è la mia terra”, la terza serie di “Un ciclone in famiglia”. Italia 1 si conferma la rete ‘giovanile’: Dr House, Ugly Betty, i tre CSI, Grey’s Anatomy e Smallville per quanto riguarda la serie tv, mentre tra i programmi di intrattenimento o pseudo tali segnaliamo “Mai dire Candid”, “Le Iene”, “Mai Dire Gialappa’s”, e “Distraction”. Infine, Rete4, che proporrà nel suo palinsesto diverse prime tv (tra cui “Orgoglio e Pregiudizio”), i tanti telefilm, tra cui segnaliamo “Shark”, di cui parleremo a breve; l’informazione della quarta rete sarà invece affidata a Emilio Fede e a Maurizio Belpietro (L’antipatico).

    550

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI