Stiamo tutti bene, Daniele Battaglia al fianco di Belen?

Stiamo tutti bene, Daniele Battaglia al fianco di Belen?

Daniele Battaglia, vincitore dell'Isola dei Famosi 7, potrebbe affiancare Belen Rodriguez a Stiamo Tutti Bene, il nuovo show comico di Rai Due: lo ha rivelato Dodi Battaglia, papà di Daniele, al settimanale Gente

    Daniele Battaglia, fresco vincitore della settima edizione dell’Isola dei Famosi che mercoledì sera saluterà tutto il suo pubblico con il consueto galà di fine reality, potrebbe affiancare Belen Rodriguez al timone di Stiamo tutti bene, il nuovo show comico in 6 puntate (di cui 4 in seconda serata e le ultime due a giugno già promosse in prime time) che andrà in onda su Rai Due a partire da mercoledì 19 maggio. A rivelarlo è stato il padre Dodi in una intervista rilasciata sul nuovo numero del settimanale Gente in edicola da oggi.

    Ne eravamo certi e lo avevamo scritto già nel post dedicato alla sua vittoria dell’Isola dei Famosi 7: il reality show di Simona Ventura ha premiato il giovane più promettente televisivamente parlando ed avevamo preannunciato che Daniele Battaglia avrebbe avuto un futuro tv garantito su Rai Due. Ma neanche noi ci aspettavamo che il suo debutto sulla rete diretta da Massimo Liofredi (che lo ha opzionato per la prossima stagione) potesse avvenire in tempi così rapidi. E invece stando a quanto dichiarato da Dodi Battaglia, papà di Daniele, il migliore amico di Francesco Facchinetti potrebbe essere il partner di Belen Rodriguez a Stiamo tutti bene, il nuovo show comico di Rai Due prodotto in collaborazione con Magnolia, la stessa società di produzione dell’Isola dei Famosi, che segna il debutto da conduttrice per la bella showgirl argentina (al via il 19 maggio alle 23.35).

    Sono convinto che la strada giusta per mio figlio sia la televisione e a quanto pare non sono l’unico a pensarlo: la Rai lo vuole scritturare per affiancare Belen Rodriguez in un programma comico” ha rivelato il chitarrista dei Pooh al settimanale Gente.

    Daniele ha vinto L’Isola perché è un ragazzo serio e ha saputo vincere i pregiudizi che si hanno verso i figli dei famosi.

    Quello che mi rasserena maggiormente – ha continuato Dodi – è che grazie a questa esperienza Daniele avrà le idee più chiare su cosa fare in futuro. Avere una bella voce non significa essere anche un bravo cantante, un artista della musica”.

    Perciò meglio la televisione e quale miglior show di un programma comico per cominciare visto che Daniele si è distinto in Nicaragua anche per le sue divertenti parodie dell’inviato Rossano Rubicondi!

    432

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI