Stefano Scarpa: ho vinto Italia’s Got Talent grazie alla mia città

Stefano Scarpa: ho vinto Italia’s Got Talent grazie alla mia città

Stefano Scarpa, nell'intervista esclusiva al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, ha dichiarato di aver vinto Italia's Got Talent 3 grazie all'affetto della sua città, Trani

    stefano scarpa italias'got talent

    A poco più di una settimana dal suo trionfo alla terza edizione di Italia’s Got Talent, Stefano Scarpa si racconta in un’esclusiva intervista pubblicata sul nuovo numero in edicola di Tv Sorrisi e Canzoni. L’uomo bandiera, come è stato ribattezzato il 21enne di Trani, ha vinto con il 40,28% del televoto ed è convinto che il merito della sua vittoria, oltre che alle sue poetiche acrobazie che hanno incantato il pubblico del talent show di Canale 5, è dovuto anche alla sua città ‘che si è riunita per vedermi e votarmi, ma poi perché sono piaciuto a gran parte degli italiani non solo qua’.

    Quando Stefano Scarpa ha deciso di partecipare a Italia’s Got Talent era fine gennaio: il programma di Canale 5 aveva già registrato qualche puntata, ma i provini erano ancora aperti e così spinto dal suo istruttore si è presentato ai casting. ‘Mi hanno fatto fare un esercizio molto simile a quello che poi ho fatto in puntata, mi hanno detto ‘ti facciamo sapere’ e il giorno dopo mi hanno chiamato’. L’uomo bandiera ha avuto decisamente più fortuna del suo allenatore di ‘acro pole flag man’ che aveva partecipato alla seconda edizione del talent ma non era stato ammesso neanche alle semifinali.

    Forse perché è lui è professionista, la ginnastica è il suo lavoro, mentre per me è un passatempo, è una cosa che non faccio per mestiere ma per passione, ha dichiarato Scarpa provando a dare una spiegazione ai loro opposti risultati.
    E pensare che il giovane Stefano ha iniziato a sentir parlare della sua disciplina solo un anno e mezzo fa nella palestra in cui si era iscritto inizialmente solo per dimagrire. Poi però si è innamorato dell’acro pole flag man, un affascinante mix di ginnastica artistica, danza e arti marziali che propone dei movimenti che ‘al primo impatto sembrano facili e leggeri e invece per ogni singolo movimento vanno via giorni di allenamento, ci vuole tanto sforzo per ottenere un piccolo risultato’.

    E i primi risultati il vincitore di Italia’ Got Talent 3 ha iniziato a vederli solo dopo tre mesi e mezzo di duro allenamento (un’ora e mezzo/due per tre volte a settimana): la prima bandiera è durata solo tre secondi, adesso riesce a superare di poco i 40 secondi ma l’obiettivo è raggiungere i 50 secondi del guinness mondiale che appartiene a un giapponese. La suggestiva camminata nel vuoto, invece, è arrivato appena quattro mesi fa, a distanza di un anno dal suo esordio nella disciplina.

    Ripeterla in trasmissione, dunque, non deve essere stato facile ma una volta approdato in finale il 21enne Stefano ha cominciato a pensare anche alla vittoria: Visto che sono arrivato fin qui forse una possibilità ce l’ho, si diceva tra sé e sé l’atleta acrobata.

    E ha avuto ragione: con sua grande soddisfazione ora Stefano riceve complimenti da tutti per strada, a Trani lo vorrebbero già come sindaco, è il nuovo idolo dei bambini, e in attesa di esibirsi durante qualche altro evento o spettacolo continua a lavorare come tecnico e installatore di piscine nel negozio di famiglia. Insomma nonostante sia l’uomo bandiera Stefano Scarpa continua a stare con i piedi per terra: con i 100mila euro vinti a Italia’s Got Talent 3 finirà di pagare le rate della macchina, comprerà qualche attrezzatura nuova per continuare ad allenarsi e si concederà un viaggio in Norvegia. Tutto qua.

    638

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE