Stasera si Baila!: va in onda il talent della d’Urso. Mediaset sfida il tribunale

Stasera si Baila!: va in onda il talent della d’Urso. Mediaset sfida il tribunale

baila!, baila, talent show, barbara d'urso, ballando con le stelle,

    Baila! lo studio

    Baila! va in onda: nonostante l’ordinanza del giudice, Mediaset non demorde e annuncia per questa sera, lunedì 26 settembre, la prima puntata del talent show della d’Urso. “Mediaset prende atto di un provvedimento spiccato senza ‘corpo del reato’, ovvero senza avere visto un solo minuto del nuovo programma che stasera sarà in onda su Canale 5“: così il Biscione annuncia la messa in onda del discusso talent di Barbara d’Urso, sebbene il Tribunale di Roma si sia espresso a favore dell’istanza di plagio a danno di Ballando con le Stelle. Ci aspettiamo scintille da parte di Milly Carlucci e della Rai.

    Come immaginato, Canale 5 non intende darla vinta facilmente a Milly Carlucci e al suo Ballando con le Stelle e così decide di ‘sfidare’ il Tribunale di Roma, che ha ‘inibito’ la rete dalla messa in onda del programma, mandando regolarmente in onda la prima puntata del talent show più ‘discusso’ della storia della tv italiana.
    Tuttavia la decisione di un giudice, pur se provvisoria e da noi non condivisa - scrive Mediaset in una nota – va sempre rispettata in attesa del suo annullamento. Pertanto, anche se Mediaset resta convinta che il suo programma sia assolutamente unico e originale, Baila! osserverà scrupolosamente tutte le inibizioni elencate nel provvedimento del Tribunale Civile di Roma, confidando nella sua celere riforma“. Il che forse vuol dire che il programma andrà in onda in versione ‘rivista e corretta’, probabilmente senza gara, magari con la ‘segreta’ speranza di dimostrare che il format è davvero diverso da quello di RaiUno.

    Rimane un fatto – continua Mediaset – mai era stata espressa la pretesa che un genere televisivo andasse in onda su un unico canale.

    Da che esiste la tv, i grandi filoni sono ben noti: canto, ballo, comicità. Niente più talent show di canto perché c’è Amici? Niente più cabaret perché c’è Zelig? Niente più reality perché c’è Grande Fratello? Mediaset non ha mai ragionato così“.
    Ma che stanno dicendo? Come se di game/quiz ce ne fosse uno al mondo e dopo Lascia o Raddoppia tutto fosse un ‘clone’? Occhio, loro ‘dimenticano’ il criterio di copia, di plagio, cercando di appiattire tutto sul concetto di genere e di sorvolare su quello di ‘testo/format’… a nostro avviso è assurdo.

    Ah, ma poi una concessione alla logica la fanno: “Certo, esistono format depositati (eh, questo è il punto, n.d.r.). E infatti Mediaset ha acquistato a suo tempo da Endemol un formato di origine sudamericana, Bailando por un sueno, in onda in molti paesi anche in contemporanea con il format concorrente, che è stato poi adattato alla tv italiana“. Ma evidentemente solo in questo caso qualcuno ha deciso di rivolgersi al tribunale… del resto per Ti Lascio una Canzone e Io Canto nessuno è andato da un giudice e di conseguenza nessuno è stato chiamato a esprimersi… “Ma se il giudice – continua Mediaset – ritiene che debba essere ulteriormente (notare l’avverbio, n.d.r.) modificato così faremo, in attesa dell’annullamento della decisione provvisoria. E stasera anche il pubblico lo potrà vedere con i suoi occhi“.

    Ma se cambiano il format per rispettare le inibizioni del giudice, che cosa vedremo stasera? In ogni caso Televisionando seguirà la prima puntata di Baila! in diretta web: appuntamento alle 21.10.

    616