Starz rinnova il drama Boss con Kelsey Grammer (foto e video)

Starz rinnova il drama Boss con Kelsey Grammer (foto e video)

La rete americana Starz rinnova il drama Boss con Kelsey Grammer per una seconda stagione prima ancora del debutto

    Debutterà solo il 21 ottobre, ma la serie drammatica Boss con protagonista Kelsey Grammer è stata già rinnovata dal canale americano Starz per una seconda stagione da 10 episodi a prescindere dagli ascolti, che – considerata la sola curiosità di vedere uno dei pià celebri attori comici in un ruolo drammatico – non dovrebbero comunque mancare. La produzione della seconda stagione comincerà nei primi mesi del 2012, per una messa in onda dopo l’estate.

    Starz ha rinnovato la serie Boss per una seconda stagione, lo show – creato da Farhad Safinia (Apocalypto), mentre Gus Van Sant dirigerà il pilot; entrambi sono produttori esecutivi – vede protagonista Kelsey Grammer nel ruolo di Tom Kane, spietato sindaco di Chicago a cui viene diagnosticato un disordine neurologico da Ella Harris (Karen Aldridge) il suo dottore.


    Anche considerato che quelli intorno a lui sono troppo presi dalle loro vite – o idolatrano troppo Kane – per notare che nel protagonista c’è qualcosa che non va, questi dovrà trovare il modo di mantenere le apparenze con la sua famiglia e soprattutto mantenere il potere e fare il suo lavoro al meglio senza lasciare che nessuno scopra della sua malattia. Sarà Emma (Hannah Ware), la figlia di Kane, a notare che nel padre c’è qualcosa che non va…

    Nel cast dello show anche Connie Nielsen (è Meredith Kane, la moglie di Tom che ha sposato per convenienza), Martin Donovan e Kathleen Robertson, nel ruolo di Kitty O’Neill e Ezra Stone, assistente personale e consigliere politico del protagonista, Jeff Hephner (è Ben Zajac, segretario del tesoro troppo preso dalla sua carriera politica da futuro governatore dell’Illinois per notare qualcosa di strano).

    Starz, lo ricordiamo, aveva già fatto lo stesso un paio d’anni fa con Spartacus Blood and Sand, oggi la sua serie di punta, mentre Boss era stato ordinato l’anno scorso dopo che i capoccia avevano letto la sola sceneggiatura: “La prima volta che abbiamo letto la sceneggiatura – ha spiegato Chris Albrecht, presidente e amministratore delegato di Starz – sapevamo che dovevamo ordinare questa serie: in ogni episodio la storia diventa più ricca e il cast ci regala performance straordinarie“.

    408

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI