Star Trek: Discovery, anticipazioni sui nuovi episodi della serie tv

Star Trek: Discovery, anticipazioni sui nuovi episodi della serie tv

Lo show di Bryan Fuller in onda su Netflix a gennaio 2017

da in CBS, Pilot Serie TV, Serie Tv, Serie TV Americane, Serie TV british, Serie TV di fantascienza
Ultimo aggiornamento:
    Star Trek: Discovery, anticipazioni sui nuovi episodi della serie tv

    Star Trek: Discovery, le anticipazioni sui nuovi episodi della serie tv che andrà in onda su CBS All Access (in America) e su Netflix (in Italia e resto del mondo) a partire da gennaio 2017. Lo show, lo ricordiamo, è stato concepito per festeggiare i 50 anni del franchise, ed è sceneggiato da Bryan Fuller e prodotto da Alex Kurtzman. Ma quali sono gli spoiler per Star Trek: Discovery? Scopriamolo insieme dopo il salto.

    In occasione dei suoi primi 50 anni, Star Trek torna in tv con Star Trek: Discovery, 13 episodi (per ora) che verranno trasmessi in tv (solo la premiere), su CBS All Access (la piattaforma streaming del network, in cui verranno caricati tutti gli episodi della serie tv dopo la messa in onda del pilot) e su Netflix, che ha ottenuto in esclusiva i diritti per tutto il resto del mondo (America esclusa, almeno in prima battuta).

    A fornire le prime anticipazioni sulla trama di Star Trek: Discovery è stato lo showrunner Bryan Fuller: si sapeva già che per motivi di ‘diritti’ la serie tv CBS avrebbe introdotto nuovi personaggi e non si sarebbe appoggiata agli storici, oltre a non essere collegata al film Star Trek Beyond [per quanto il film è stato utilizzato anche per promuovere la serie], ora arriva qualche spoiler in più sul revival di Star Trek.

    In particolare, a proposito delle anticipazioni su Star Trek: Discovery, Fuller ha rivelato che in totale i protagonisti saranno 7 e che la protagonista sarà una donna, umana ma non un capitano, quanto un sottotenente con dei caveat. La trama di Star Trek: Discovery sarà incentrata, nei primi 13 episodi, su un evento nella storia della Starfleet di cui si è parlato nella storia di Star Trek ma che non è mai stato esplorato.

    Per la cronaca, tale evento non sarà né il test della Kobayashi Maru, ossia la simulazione di addestramento dell’Accademia della Flotta Stellare (anche se i protagonisti potrebbero dover affrontare eventi simili), né la guerra tra la Terra e l’Impero Romulano, e neanche le operazioni segrete della Sezione 31; Fuller si è limitato a dire che è un evento di cui si è fatto riferimento durante la serie originale, e di un qualcosa che lui avrebbe sempre voluto vedere (e quindi di cui i fan duri e puri dovrebbero essere contenti).

    Star Trek: Discovery sarà ‘ambientata dieci anni prima di Kirk – ha detto Fuller – e sarà un ponte tra Enterprise e la serie originale’; la storia dell’incidente sarà raccontata dalla protagonista, un personaggio impegnato in una missione che le insegnerà a rapportarsi agli altri nella galassia. La protagonista non è ancora stata scritturata e non si sa neanche se sarà bianca, nera o asiatica: l’obiettivo è raccontare la storia da un punto di vista diverso. ‘Star Trek – ha spiegato Fuller – è sempre stato uno show sulla diversità, una serie in cui un russo e una donna di colore co-esistevano nella stessa squadra spaziale: continueremo quella tradizione’.

    La scena iniziale di Star Trek: Discovery sarà ambientata non sulla terra e neanche su un altro pianeta e nella serie tv ci saranno probabilmente ‘un po’ più di alieni rispetto al solito cast di Star Trek’, alcuni nuovi di zecca, altri re-immaginazione di alieni già visti. Svelato anche il nome di uno dei nuovi alieni di Star Trek: Discovery, Saru. Ovviamente ci saranno i robot, oltre ad un personaggio gay e vedremo Amanda Grayson, aka la mamma di Spock: ‘Non è uno dei cardine dello show, ma amiamo il personaggio’, ha concluso Fuller.

    Aggiornamento di Fulvia Leopardi del 10 agosto 2016

    Star Trek, la serie tv

    Star Trek ritorna in tv (nel 2017): la nuova serie tv andrà in onda su CBS e sarà sceneggiata da Alex Kurtzman, che già con Roberto Orci si era occupato di due film – Star Trek (2009) e Star Trek Into Darkness (2013) – tratti dalla saga. La messa in onda è prevista nel 2017, in occasione del cinquantenario del debutto della serie originale, sul nuovo servizio di streaming CBS All Access e (almeno la premiere) anche in tv. Ma quali sono le anticipazioni per la trama per la nuova serie tv da Star Trek? Considerato che il progetto è stato appena annunciato i dettagli sono scarsi e non si ha notizia di casting, ma qualcosa si sa già e ve ne parliamo dopo il salto.

    Nel 2017, in occasione del cinquantesimo compleanno, la serie tv Star Trek ritornerà in tv: appuntamento su CBS All Access, servizio di streaming appena lanciato, che trasmetterà i nuovi episodi della celebre serie di fantascienza. A lavorare allo show sarà Alex Kurtzman, con una fondamentale differenza rispetto ai due film di cui si è occupato: le anticipazioni sulla trama della nuova serie tv di Star Trek dicono infatti che al contrario dei film (e per motivi di copyright) i nuovi episodi introdurranno nuovi personaggi alla ricerca di nuovi mondi e nuove civilità, esporando nel mentre tematiche contemporanee che sono state caratteristiche del franchise sia dal suo debutto nel 1966.

    Proprio il fatto che i personaggi della serie originale sono ancora usati nei film rende impossibile usarli (a tempo pieno) nella serie tv, anche se Star Trek Beyond, film in uscita nell’estate del 2016, sarà usato anche per promuovere lo show. È da mesi che Kurtzman sta incontrando gli showrunner, e finalmente le cose si sono messe in moto: ‘Non c’è momento migliore per dare ai fan di Star Trek una nuova serie - spiega David Stapf, Presidente di CBS Television Studios – abbiamo un grande rispetto per il franchise e siamo eccitati che il prossimo capitolo di questa storia sia scritto e pensato da Alex Kurtzman, qualcuno che conosce molto bene il mondo di star trek e i suoi fan‘.

    La serie tv Star Trek, creata nel 1966 da Gene Roddenberry, ha dato vita ad oltre dieci film per il cinema e cinque serie tv molte delle quali tuttora in onda (a suon di repliche): l’interesse per il franchise è così alto che, a quasi 50 anni dalla prima uscita, Star Trek ancora genera un miliardo di ‘social media impressions’ per mese. Non resta ora che attendere ulteriori notizie sui casting della serie tv Star Trek, ma se queste sono le premesse, possiamo tranquillamente incrociare le dita.

    1182

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CBSPilot Serie TVSerie TvSerie TV AmericaneSerie TV britishSerie TV di fantascienza Ultimo aggiornamento: Giovedì 11/08/2016 12:17
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI