Stalk Radio lancia le Misure Anti-Crisi: dona 500 euro e restituisce un’Italia in difficoltà

Stalk Radio lancia le Misure Anti-Crisi: dona 500 euro e restituisce un’Italia in difficoltà

Stalk Radio lancia le Misure AntiCrisi: 500 euro per aiutare i propri telespettatori e per raccontare un'Italia che davvero non arriva a fine mese

    Stalk Radio guarda alla crisi economica che sta attanagliando l’Italia, ma escogita un sistema davvero inedito per uscire dalle solite analisi e fare qualcosa di concreto per gli italiani in ‘difficoltà’ con delle ‘personalissime’ Manovre Anti-Crisi. In pratica di tratta di un contributo di 500 euro dispensato dal programma di SkyUno, in onda dal lunedì al venerdì intorno a mezzanotte con la brillante conduzione di Dario Cassini, che hanno il sapore della provocazione e diventano un ‘termometro’ della situazione economica del Paese e delle difficoltà, piccole e grandi, che sempre più spesso ci rendono difficile prendere sonno. Beh, iniziate a dare uno sguardo al video in alto.

    Lo spunto è semplice, il risultato è degno di una ricerca Istat: ogni sera Stalk Radio ‘mette in palio’ piccole cifre di denaro, non superiori ai 500 €, per aiutare telespettatori in ‘difficoltà’, che chiedono al programma un contributo per riuscire a realizzare un desiderio o rispondere a precise esigenze che gli stipendi da precario o la perdita del lavoro rendono impossibili.

    Il candidato prescelto deve, quindi, convincere il conduttore Dario Cassini ad abbracciare la sua causa: un modo sì diverso per interagire con i propri telespettatori, ma soprattutto un sistema per raccontare un’Italia che resta sempre in tralice nei ‘grandi talk politici’ che sempre più spesso sono costrette a occuparsi di macroeconomia o a dipingere le reali difficoltà degli italiani attraverso casi esemplari, situazioni ‘estreme’, storie di ‘straordinaria’ decadenza.

    Stalk Radio, invece, entra nel quotidiano di ciascuno di noi, raccontando del giornalista precario da 600/800 euro al mese che vuole installare un impianto GPL sulla vecchia auto – non potendosene permettere un’altra – o del ragazzo che vuole sposarsi e regalare un anello di fidanzamento alla propria compagna. Certo, data la tipologia di programma, orientato verso un pubblico giovane – non necessariamente abbonato a Sky -, prevalgono le storie di ragazzi alle prese con le difficoltà del mondo del lavoro più che dei pensionati al minimo, ma del resto è proprio la situazione delle nuove generazioni a preoccupare per il futuro dell’Europa, stretta tra speculazioni finanziarie e debiti pubblici alle stelle che stanno soffocando le economie di mezzo mondo.

    Come funziona? Per beneficiare del contributo di Stalk Radio il pubblico può telefonare in diretta al numero verde 800356356 e spiegare le ragioni della richiesta di aiuto, specificando la somma di denaro necessaria a risolvere il proprio problema.

    La decisione finale non spetta solo a Dario Cassini, solitamente ‘sopraffatto’ dalle richieste, ma anche al pubblico a casa, invitato ad esprimersi su quale caso meriti di essere finanziato.

    Dietro la Stalk Bank, di cui Cassini riveste il ruolo di ‘cassiere’/consulente, c’è lo zampino di Giovanni Benincasa e la voglia di ‘rinnovare’ la funzione della tv, non da intendere come ‘dispensatrice di benessere’, ma come strumento di analisi sociale ‘dal basso’.
    Qualcuno storcerà di certo il naso di fronte alla tv Bancomat, ma del resto quella di Stalk Radio non può essere considerato un caso ‘isolato’ nel panorama attuale: come valutare, allora, i regali dispensati da C’è Posta per Te soprattutto alle giovani coppie alle prese con i mutui o con bimbi piccoli da crescere? Siamo alla tv della ‘busta’? Chissà… per Stalk Radio però la ‘donazione’ ha una doppia funzione: televisivamente non si può escludere quella di conquistare l’attenzione del pubblico, socialmente quella di raccontare in concreto un’Italia davvero in difficoltà, finora poco visibile in tutte le sue sfaccettature.

    602

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Sky

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI