Squadra Antimafia – Palermo Oggi, parte la seconda stagione

Squadra Antimafia – Palermo Oggi, parte la seconda stagione

Parte questa sera, martedì 27 aprile, la seconda stagione di Squadra Antimafia - Palermo Oggi

    Dopo un paio di slittamenti arriva il momento del debutto per la seconda stagione di Squadra Antimafia – Palermo Oggi, che parte questa sera alle 21.10 su Canale 5 con 8 nuove puntate. Si ritrova il cast della prima serie, con Claudio Gioè, Giulia Michelini e Simona Cavallari, ma la novità di quest’anno è la partecipazione di Fabrizio Corona nei panni di un killer di Mafia: un cameo che può valere una carriera che segue un mancato debutto cinematografico nel ruolo di un poliziotto. In alto il promo.

    E’ passato un anno dalla prima stagione di Squadra Antimafia – Palermo Oggi, un anno trascorso anche per i personaggi della serie: Claudia Mares (Simona Cavallari) ricopre ancora l’incarico di commissario capo della squadra Antimafia di Palermo. Accanto a lei tre nuovi agenti, ovvero Sandro Pietrangeli, detto ”Pietra” (interpretato da Giordano De Plano), un ex agente sotto copertura dai metodi grezzi e diretti; Luca (Francesco Mandelli), uomo da scrivania catapultato da Milano nella trincea palermitana, e la giovane Fiamma (l’attrice Alice Palazzi), esperta di informatica e di sorveglianza elettronica. Già nella prima puntata la ricomparsa di Ivan Di Meo (Claudio Gioè) dato per morto alla fine della prima stagione, ma ora vicino alle famiglie mafiose (forse). In vista anche un triangolo sentimentale, con Ivan stretto tra Claudia Mares e Rosy Abate, interpretata sempre da Giulia Michelini.

    Con loro, come dicevamo, Fabrizio Corona: nonostante il suo sia solo un cameo, non si fa che parlare di lui. E già il produttore Pietro Valsecchi, patron di Taodue, non esclude che nella terza stagione possa trovare una ‘collocazione’ stabile.

    Intanto non si spegne la polemica sulle Mafia’s Stories prese di mira dal premier Silvio Berlusconi come ‘cattiva pubblicità’ per il nostro Paese. Qualche giorno fa è tornato a parlare de La Piovra e di Gomorra, successi internazionali, ma ovviamente non ha citato Squadra Antimafia, forse perché ancora lontana dalla commercializzazione internazionale. “Fiction come questa non danneggiano l’immagine dell’Italia, anzi mostrano il grande lavoro delle forze dell’ordine contro il crimine organizzato” ha detto Valsecchi commentando le parole del premier. Intanto si attendono i risultati Auditel.

    397

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI