Spot Tim, la Mussolini vs Bianca Balti: Ridateci Belen

Spot Tim, la Mussolini vs Bianca Balti: Ridateci Belen

Alessandra Mussolini attacca Bianca Balti per aver criticato il premier Silvio Berlusconi e chiede alla Tim il suo licenziamento

da in Belen Rodriguez, Personaggi Tv, Spot, Alessandra Mussolini, Bianca Balti, Polemiche, pubblicita
Ultimo aggiornamento:

    Bianca Balti non è una buona testimonial secondo Alessandra Mussolini e la Tim dovrebbe licenziare il suo nuovo volto che solo da qualche settimana ha sostituito Belen Rodriguez nella sua campagna pubblicitaria. Quello della Mussolini però non è un giudizio artistico, anche se il primo spot che vede protagonista la Balti insieme a Neri Marcoré non le piace poi così tanto, ma piuttosto ha valore politico: la modella italiana infatti si sarebbe “permessa” di criticare il premier Silvio Berlusconi in una intervista a Vanity Fair. Inaccettabile per la deputata del Pdl.

    A scatenare Alessandra Mussolini, che si è sfogata con Klaus Davi in un’intervista pubblicata dal massmediologo sulla sua pagina di Facebook “Porca Italia”, sono state alcune dichiarazioni rilasciate da Bianca Balti a Vanity Fair.

    Tutto il mondo ci prende in giro per Berlusconi. All’inizio mi incazzavo e rispondevo a chi ci attaccava: senti chi parla, voi avete Bush. Adesso cerco di ragionare e spiego che l’Italia non è solo e tutta Berlusconi” aveva detto la modella lodigiana, protagonista dei nuovi spot della Tim nei panni di una simpatica Monna Lisa al fianco dell’improbabile Leonardo Da Vinci interpretato da Neri Marcorè.

    Non posso credere che la testimonial della Tim abbia veramente detto una cosa simile – ha sentenziato la Mussolini – ha insultato la maggioranza degli italiani che con convinzione ha votato il nostro premier, dimostrandosi poco intelligente.

    E lo ha fatto dopo che Berlusconi ha finto anche sul fronte della crisi libica. Si vergogna di essere italiana? Vada in Francia, con la Bruni a suonare la chitarra”. L’attacco della deputata del Pdl si spinge fino a un’incredibile richiesta di “licenziamento immediato, anche perché non se ne accorgerebbe nessuno: aridatece Belen”. Secondo la Mussolini infatti “lo spot è brutto e lei sembra un manichino”.

    L’entourage della nuova testimonial della Tim non si scompone più di tanto davanti a questa critica ma anzi la prende con molta ironia: “La Mussolini si è accorta dopo una settimana dell’intervista? Davvero sulla notizia. Magari, seguendo il suo esempio, le risponderemo tra qualche giorno, ma in questi casi sappiamo che il silenzio è d’oro”. E noi a questo punto non aggiungiamo altro. La vicenda si commenta da sola.

    410

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Belen RodriguezPersonaggi TvSpotAlessandra MussoliniBianca BaltiPolemichepubblicita