Spot Sky con Cassano, un tormentone il brano di Pupo

E' diventato un tormentone lo spot sky con Antonio Cassano e il suo sosia ciccione che ha come colonna sonora una vecchia canzone di Pupo, La storia di noi due

da , il

    Anche quando non è più in video Pupo riesce sempre a far parlare di sé, anche se in questo caso involontariamente. Grazie infatti allo spot Sky che promuove l’alta definizione in abbinamento alla nuova offerta calcio a 29 euro, quello in cui c’è il Cassano ciccione per intenderci, è diventato un vero e proprio tormentone un suo vecchio brano, La storia di noi due. La canzone, che accompagna tutti i promo della nuova campagna pubblicitaria della pay tv di Murdoch, ha quasi 30 anni ed è famosissima nel resto del mondo ma solo ora sta spopolando in Italia su i-Tunes e nelle discoteche.

    Com’è strana la vita: Sky che contribuisce al successo di un volto della rivale Rai. Anche se quasi involontariamente, dobbiamo dirlo. Per gli spot che lanciano l’alta definizione in vista del campionato di calcio di Serie A 2010-2011, al via il prossimo 29 agosto e offerto a 29 euro al mese, la pay tv satellitare ha infatti ripescato un vecchio brano di Pupo, La storia di noi due, inciso nel lontano 1981 e contenuto nell’album Lo devo solo a te cieli azzurri. La canzone accompagna in maniera divertente le immagini dei promo che da oltre un mese passano sui principali canali tv e su internet e in cui alcuni famosissimi calciatori come Antonio Cassano, Nicola Legrottaglie, Frey, Mirko Vucinic, Fabrizio Miccoli, Cambiasso, Alexander Pato, Gillet, Pellissier e Sculli vengono messi a confronto con i loro improbabili sosia ciccioni.

    E così grazie al successo di questo spot Sky il cantante-conduttore di Rai Uno è tornato a scalare le classifiche musicali ed è arrivato persino in discoteca senza aver inciso un brano o un disco nuovo. La storia di noi due infatti, che ha spopolato in Russia al pari di Su di noi e Gelato al cioccolato, è entrata subito nella top 100 di iTunes e nelle discoteche impazzano ora le versioni remix di questo tormentone ormai trentenne.

    Un successone inaspettato anche per lo stesso Pupo: ”Mi hanno chiamato alcuni amici qualche settimana fa e mi hanno detto: ‘bel colpo che hai fatto con quella pubblicità’. Ma io, in realtà, non ne sapevo niente, ho venduto i diritti del brano molti anni fa e purtroppo non ci guadagno nulla” ha commentato divertito il cantante di Ponticino in attesa di tornare su Radio1 con Attenti a Pupo il prossimo 6 settembre.

    L’ennesimo colpo riuscito di Sky che lo ripaga dei 100mila euro di multa per lo spot Body Scanner. La canzone è la colonna sonora perfetta per accompagnare le divertenti performance dei calciatori-testimonial, non trovate?!