Spot Eni, Massimo Ghini tra fiction e ‘realtà’

E' in onda da qualche giorno il nuovo spot Eni per la promozione delle obbligazioni 2009: protagonista e testimonial Massimo Ghini, che ha recentemente interpretato il ruolo di Enrico Mattei, fondatore della società, in una miniserie Rai

da , il

    Massimo Ghini non ‘riesce’ a liberarsi dei panni di Enrico Mattei, indossati per la miniserie andata in onda un mesetto fa su RaiUno. In questi giorni, infatti, lo rivediamo nelle vesti di testimonial della Eni, la società fondata da Mattei, in un interessante mix tra fiction e pubblicità. In alto lo spot, di seguito il backstage.

    Per dirla alla Ligabue, Massimo Ghini vive ‘tra palco e realtà’ nel nuovo spot Eni in onda da qualche giorno. Il palco è dato dal mantenimento dei ruolo di Enrico Mattei, interpretato per la miniserie Mattei – L’uomo che Guadarva al futuro, andata in onda a fine aprile: lo spot si apre proprio con un riferimento al fondatore dell’Eni richiamato dall’attore che gli ha prestato il volto in tv e da un ‘pezzo’ della scenografia utilizzata nella fiction; la ‘realtà’, invece, per quanto essa stessa pervasa di fiction, è costituita dal suo compito di testimonial per la nuova campagna, Rimetti in Circolo l’Energia.

    Un mix intertestuale piuttosto interessante, che mescola diverse enciclopedie di riferimento – da quella storica a quella mediale – e che riesce quindi a colpire più target, da quanti davvero hanno seguito la cavalcata di Mattei negli anni del boom economico (fino alla sua misteriosa fine) a quanti hanno imparato a conoscerlo con il volto di Ghini, testimonial perfetto (una scelta decisamente ‘marpiona’, o gigiona per usare uno slang tv) per la promozione delle obbligazioni Eni.

    Lo spot è stato realizzato dalla TWBA Italia, partner riconfermato della promozione Eni: la regia è di Maki Gherzi, che dice di essersi ispirato al film Notting Hill, per la precisione alla sequenza della passeggiata di Hugh Grant mentre il tempo trascorre indicato con il cambio di stagione. Direttore creativo esecutivo Geo Ceccarelli, project creative head Esmeralda Spada, copy Andrea Fogar. La campagna, pianificata da Omd con budget di oltre 5 milioni di euro, prevede anche esterna, radio e molto web, con una versione light e personalizzata nello spot in pop-up sul sito della Eni.

    Che dire? Questi rimandi intertestuali ci piacciono molto. In basso il backstage.