Spartacus in sospeso per i problemi di salute di Andy Whitfield; arriva un prequel?

La produzione della seconda stagione di “Spartacus: Blood and Sand”, la serie di Starz incentrata sul mondo dei gladiatori e sulla rivolta di schiavi capeggiata da Spartaco, è in sospeso per i problemi di Andy Whitfield; in arrivo una miniserie prequel?

da , il

    Brutte notizie per i fan di “Spartacus: Blood and Sand”, la serie di Starz incentrata sul mondo dei gladiatori e sulla rivolta di schiavi capeggiata da Spartaco era stata rinnovata per una seconda stagione un mese prima della messa in onda, ma purtroppo all’attore Andy Whitfield è stato diagnosticato un linfoma non Hodgkin, cancro maligno che è stato preso in tempo e che dovrebbe quindi essere curabile, ma che sta ritardando la produzione della seconda stagione. La serie – nonostante i rumors – non è stata cancellata, ma come fare per ovviare al ritardo?

    Creata da Steven S. DeKnight, “Spartacus: Blood and Sand” racconta le gesta di Spartaco e della sua rivolta contro la Repubblica romana nel 73 a.C. In realtà la serie parte da prima, con Spartaco fatto prigioniero dai romani e condannato a morte ma che, dopo aver sconfitto il suo avversario nell’arena – viene comprato da Batiatus (John Hannah), lanista che, assieme alla moglie Lucretia (Lucy Lawless) possiede un ludus a Capua, dove il protagonista conoscerà gli altri gladiatori/rivoltosi, non prima che la serie ci abbia fatto vedere di tutto (letteralmente).

    Partita in sordina (e con un pilot che può tranquillamente essere definito l’episodio ‘peggiore’ della serie), Spartacus tra scene di violenza, sangue e sesso (tra i produttori ci sono Sam Raimi e Rob Tapert) è diventata in breve il prodotto di punta del canale via cavo Starz, arrivando a superare il milione di telespettatori. Rinnovata prima della messa in onda, la serie avrebbe dovuto cominciare in questi giorni la produzione della sua seconda stagione, ma ad inizio marzo è arrivata la pessima notizia che il protagonista Andy Whitfield ha un linfoma non-Hodgkin, tumore maligno del tessuto linfatico.

    Fortunatamente la diagnosi è stata precoce e quindi la prognosi è molto buona, ma per un po’ l’attore non potrà lavorare alla serie, di qui l’idea che – in attesa della seconda stagione – Spartacus: Blood And Sand potrebbe tornare nel passato, con una miniserie in sei episodi – sceneggiata dallo stesso team creativo che ha lavorato alla prima stagione, con protagonista tutto o in parte il cast dei tredici episodi appena trasmessi – che ci racconti se non le origini di Spartacus (magari utilizzando un attore più giovane), almeno le origini del ludus.

    Nei giorni scorsi era circolata l’ipotesi che Spartacus: Blood And Sand avrebbe potuto essere cancellata, ma Maurissa Tancharoe, ex Dollhouse e nello staff creativo di Spartacus – ha smentito la notizia con un secco “La seconda stagione si farà, al momento siamo in pausa per i problemi di salute di Andy Whitfield”. Dello stesso avviso è DeKnight, secondo cui “siamo assolutamente certi del fatto che Andy guarirà, e cominceremo la produzione appena umanamente possibile”.