Spagna, Telecinco acquista Cuatro e diventa Mediaset.es

Spagna, Telecinco acquista Cuatro e diventa Mediaset.es

Telecinco cambia nome e diventa il primo polo televisivo in Spagna

    Telecinco diventa il canale leader in Spagna, il canale iberico di proprietà di Mediaset ha acquistato il suo concorrente Cuatro, di proprietà del Grupo Prisa, editore del quotidiano “El País”. L’acquisto del valore di 976 milioni di euro è stato messo a segno insieme a Telefónica. I due mega gruppi entrano a far parte di Digital+ (lo Sky spagnolo) con una quota pari al 44 per cento (22% cadauno come ha specificato la Cnmv, la Consob spagnola), mentre il restante 56 resterà al Grupo Prisa. Così gli editori del País potranno coprire i loro debiti e per gli utenti in Spagna nasce un nuovo polo televisivo.

    Telecinco si rinnova e cambia nome diventa Mediaset.es, come ha annunciato lo stesso vicepresidente del gruppo Pier Silvio Berlusconi. Così secondo il vicepresidente “sarà riconoscibile in maniera maggiore e più ricollegabile al nostro gruppo anche attraverso il nome“. Così Cuatro sparirà dalle tv iberiche e verrà assorbita interamente da Telecinco e così il Grupo Prisa, di sinistra in Spagna, diventa il secondo azionista del gruppo. Non solo il Grupo Prisa entrerà anche nel consiglio di Telecinco con due delegati, uno dei quali sarà eletto vicepresidente. Stessa cosa nel CdA di Digital +, in cui sia Telefónica che Telecinco parteciperanno con due consiglieri.

    Cologno Monzese ha confermato in una nota l’acquisto del 22% di Digital+. La famiglia di Telecinco, dunque, si allarga: a La Siete, canale nato dalle ceneri di Telecinco 2 nel 2009, a Factoriadeficción, canale del digitale terrestre interamente dedicato alle fiction iberiche e alle serie tv Usa e a Boing, versione spagnola del canale già presente in Italia. Con questa acquisizione, Mediaset diventa il “primo operatore televisivo in Spagna. L’operazione contribuisce all’affermazione dell’industria italiana in Europa, rappresenta la volontà di investire delle aziende italiane anche in un momento economico non brillante e rafforza il ruolo centrale della tv generalista anche per il futuro“, si legge nel comunicato del Biscione.

    Oltre a questo si aggiunge l’acquisto delle frequenze degli altri canali del gruppo legato a Cuatro, come a esempio CNN+. Già dalla mezzanotte del 28 dicembre il canale ha cessato le sue trasmissioni. La fine del canale all news si deve alla vendita del 44% del bouquet a pagamento di Digital+ a Telecinco. Inizialmente il canale sarebbe dovuto restare in mano al gruppo, ma a causa dei forti debiti è stato venduto al gruppo Mediaset. Telecinco con elevata probabilità, come vi avevamo anticipato, utilzzerà quelle frequenze dedicate all’informazione per trasmettere il Gran Hermano 24 ore su 24.

    Intanto numerosi ex lavoratori di CNN+ hanno iniziato a manifestare contro la chiusura del canale (il Grupo Prisa venderà anche i palazzi in cui c’erano gli uffici di Cuatro). Fra finte bare a Madrid hanno scritto su vari striscioni: “Addio a CNN+ e al giornalismo critico, plurale e di qualità“. Per molti infatti in Spagna il canale all news si era convertito in fonte autorevole d’informazione plurale. Negli ultimi minuti prima di sparire per sempre, il canale ha parafrasato il suo slogan: Está pasando, lo estás viendo (Sta succedendo, lo stai vedendo) è diventato “Está pasando, nos están cerrando” (Sta succedendo, ci stanno chiudendo).

    699

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàMediasettelecinco