South Park sbeffeggia Susan Boyle, la casalinga scozzese che ha incantato il mondo

La signora Boyle, 47 anni e (pare, visto che ha spiegato che la sua dichiarazione in tal senso era solo uno scherzo) mai stata baciata, è diventata una star anche negli Stati Uniti, dove sono diverse le sue apparizioni in vari talk show; potevano dunque mancare i ragazzacci terribili di South Park esimersi dallo sbeffeggiarla?

da , il

    I ragazzacci terribili di South Park colpiscono ancora: stavolta l’obiettivo è Susan Boyle, l’inglese sì bruttarella, ma che con la sua voce ha incantato il mondo (nel video in alto, la lettera che Ike lascia ai suoi genitori).

    Da giorni sul web e non solo si parla di Susan Boyle, casalinga scozzese che esteticamente non sarà il massimo, ma che con la sua versione di “I Dreamed a Dream”, brano tratto da “I Miserabili“, ha ammaliato il pubblico e i giudici del reality britannicoBritain’s got talent“.

    Su YouTube il video della sua esibizione – da noi ripropostovi in fondo al post – ha superato i 100 milioni di click in 9 giorni; solo come esempio, l’altro fenomeno web degli ultimi tempi, e parliamo ovviamente del neo presidente americano Barack Obama, con il suo discorso di insediamento è stato visto “solo” 18 milioni di volte.

    La signora Boyle, 47 anni e (pare, visto che ha spiegato che la sua dichiarazione in tal senso era solo uno scherzo) mai stata baciata, è diventata una star anche negli Stati Uniti, dove sono diverse le sue apparizioni in vari talk show; potevano dunque mancare i ragazzacci terribili di South Park esimersi dallo sbeffeggiarla?

    Ma neanche per niente, tant’è che nella puntata del 22 aprile Ike decide di partire per la Somalia, e scrive una nota ai suoi genitori dove spiega di preferire i paradisi tropicali a Susan Boyle, e che se sentisse nuovamente il nome della casalinga scozzese, vomiterebbe.

    Cari mamma e papa, scrive Ike nella missiva letta da Kyle, scappo via, mi dispiace ma non posso più sopportare la monotonia della classe media. A scuola sono tutti dei f*ttuti idioti, e se qualcuno mi parla ancora della performance di Susan Boyle, vomiterei le p*lle dalla bocca”. Chapeau.

    Susan Boyle – Britains Got Talent 2009