Sorelle, riassunto quarta puntata 30 marzo 2017: cosa è successo?

La fiction di Rai 1 è andata in onda alle ore 21,10 mostrando gli sviluppi della storia ambientata a Matera, con protagonista Chiara, avvocato, la quale ha deciso distare accanto alla sua famiglia dopo l'omicidio della sorella Elena

da , il

    Il riassunto di Sorelle, relativo alla quarta puntata del 30 marzo 2017, riferisce i fatti salienti su cosa è successo in tv nel corso della fiction di Rai 1 in onda ogni giovedì sera. Un episodio inedito di questa produzione ambientata a Matera e diretta da Cinzia TH Torrini, ha portato avanti la storia noir con protagoniste Anna Valle, Ana Caterina Morariu e Loretta Goggi. Molti misteri stanno emergendo, puntata dopo puntata. Cosa è accaduto nel quarto episodio?

    La quarta puntata della fiction Sorelle si è appena conclusa e il riassunto di giovedì 30 marzo 2017 contiene i dettagli sui fatti principali. Cosa è accaduto a Chiara (Anna Valle) ora che ha deciso di difendere il cognato Roberto (Giorgio Marchesi) dalle accuse di omicidio a suo carico? La morte di Elena (Ana Caterina Morariu) è ancora avvolta nel mistero ma nuovi elementi importanti stanno emergendo.

    Sorelle: il riassunto della quarta puntata del 30 marzo 2017

    Chiara si licenzia per tornare a Matera a difendere Roberto dall’accusa di omicidio per la morte di Elena. La donna comunica la notizia ai suoi capi a Roma, i quali non prendono bene la notizia. Chiara, aiutata da Daniele a distanza, si occupa della richiesta di domiciliari per il cognato e lo fa trasferire in un piccolo appartamento in centro. Intanto si occupa amorevolmente dei suoi nipoti, alle prese con i problemi dell’infanzia e dell’adolescenza, e della madre, che nonostante qualche sintomo di demenza senile si sente piuttosto bene. Un flashback rivela che Chiara non può avere figli a causa di un problema congenito. Intanto le indagini di Laura proseguono e le prove a carico di Nicola, l’ex studente di Elena sospettato, si fanno sempre più consistenti. Chiara dichiara ai giornalisti che Roberto è innocente e che il vero assassino potrebbe nascondersi tra i cittadini di Matera. Per questo motivo un misterioso mittente imbratta i muri di casa Silani con parole molto pesanti.

    Nicola segue Chiara alle grotte perché vuole dirle la verità: lei, impaurita, lo colpisce con una pietra e chiama Laura per farlo arrestare. Gambi, mentre viene interrogato, chiede nuovamente di poter parlare con Chiara, per dirle delle cose importanti. Il ragazzo, in privato, rivela alla donna di amare Elena e di averla seguita e spiata ma di non averle fatto del male. Poi aggiunge che Elena è viva e di averla vista. Daniele torna a Matera e si fa aiutare da Giulio, Stella e Marco a ripulire i muri. Intanto tra Roberto e Chiara c’è un riavvicinamento e i due finiscono per baciarsi. Daniele aiuta Chiara a preparare l’imminente processo. Nelle stesse ore Giulio ha un incidente a scuola e viene mandato all’ospedale: dopo una trasfusione si scopre che il bambino non è figlio di Roberto. Daniele analizza le fotografie che Nicola ha scattato a Elena e un cartello fuori da un’edicola recita ‘Ritrovato il corpo della prof di liceo artistico’: chi è la donna che è stata fotografata? Elena è viva? Il riassunto della quarta puntata di Sorelle (30 marzo 2017) è concluso: appuntamento a giovedì prossimo su Rai 1.