Soppresso Telecamere: Rai 3 vuole così, Anna La Rosa contro Andrea Vianello

Soppresso Telecamere: Rai 3 vuole così, Anna La Rosa contro Andrea Vianello

TeleCamere soppresso su Rai 3, Anna La Rosa contro il direttore Andrea Vianello

    RAI   trasmissione Agora'

    Così viene soppresso TeleCamere di Anna La Rosa, il programma di informazione del Servizio pubblico. Rai 3 ha voluto così, ma le polemiche non mancano per l’ennesima chiusura anticipata dopo il caso sorprendente di Licia Colò e Alle Falde del Kilimangiaro. Secondo Andrea Vianello, non c’è più spazio per la tv che cade a pezzi. La sorpresa, evidentemente non sempre positiva, l’ha avuta anche la conduttrice del mattino di Rai 3: si è vista cancellato lo storico programma e – dice – l’ha saputo da voci di corridoio.

    Già alla presentazione dei palinsesti non vi fu traccia, ma la conduttrice rivela pensasse addirittura ad una promozione. Andrea Vianello, direttore di Rai 3, ha fatto quest’anno una serie di scelte per la rete. L’ultima, spegne le storiche TeleCamere della rete culturale:

    E’ una decisione legittima, ma mi è dispiaciuto che Vianello, che conosco da anni e reputavo anche un amico, non abbia ritenuto di avvisarmi e di dirmelo qualche mese fa. Invece sono venuta a saperlo nei corrido i il giorno prima che i palinsesti andassero in CdA per essere approvati‘, ha detto la conduttrice del programma Anna La Rosa, che ha poi chiarito i toni usati contro il nuovo direttore:

    Sono andata a parlarci e non sono stata neanche tenera, visti i rapporti molto confidenziali e che ritenevo amichevoli fino a quel momento.

    Gli ho chiesto in modo molto energico di trovare una collocazione per le persone che da vent’anni lavorano con me…‘ ha detto la presentatrice al Fatto Quotidiano.

    A TeleCamere spente succedono molte cose.

    TELECAMERE CLASSICO

    370