Solo per amore 2 – Destini incrociati, Canale 5 fallisce ancora la missione fiction peccando di superficialità

La prima puntata di Solo per amore 2 - Destini incrociati non decolla: la trama scontata, le superficialità nella sceneggiatura, la mancanza di novità non convincono neppure il pubblico di Canale 5 abituato alle soap in prima serata. Con 2,4 milioni di telespettatori e il 10,8% di share la fiction rischia la sospensione o lo spostamento?

da , il

    Solo per amore 2 – Destini incrociati, Canale 5 fallisce ancora la missione fiction peccando di superficialità

    La prima puntata di Solo per amore 2 – Destini incrocati è andata in onda l’11 maggio 2017 in prima serata, con ascolti abbastanza deludenti, raccogliendo poco più di 2,4 milioni di telespettatori e il 10,8% di share. La fiction di Canale 5 torna a distanza di due anni dalla prima stagione, ma non è questo il suo problema, che va invece ricercato in una sceneggiatura ripetitiva e scontata e nel suo essere sostanzialmente una soap opera da prima serata.

    Solo per amore 2 – Destini incrociati torna su Canale 5 con una nuova trama e nuovi personaggi principali nel cast, ma il fine ultimo resta sempre lo stesso: intrattenere il pubblico dell’ammiraglia Mediaset, ormai assuefatto a Il Segreto, senza grossi sconvolgimenti né grande ricerca qualitativa nello sviluppo della storia. Nella fiction Endemol si dosa melò e thriller, ma sin dalla prima puntata appare chiaro dove si vuole andare a parare. Il pubblico con un po’ di occhio critico, infatti, ha ormai già chiari i prossimi passaggi e ciò a cui può andare incontro, salvo colpi di scena che in questo momento appaioni improbabili.

    Le pecche di Solo per amore 2 – Destini incrociati, però, non sono solo queste. La fiction con protagonisti Antonia Liskova, Roberto Farnesi e Kaspar Capparoni non convince anche per l’approssimazione nella sceneggiatura, nei dialoghi e – per alcuni attori – nella recitazione. Basti pensare alle numerose scene surreali da soap opera che ci sono state propinate nella prima puntata: da quella dell’ingresso indisturbato di Andrea Fiore (Roberto Farnesi) nell’ufficio reperti del commissariato di polizia, dopo aver fatto una telefonata anonima che minacciava una bomba, a quella della Fontana di Trevi con Stefano e Giulia che si baciano senza nemmeno conoscersi, dopo un ‘inseguimento’ della polizia stradale per niente credibile.

    Alla fiction di Canale 5, però, va riconosciuto il merito di non annoiare il telespettatore con una trama lenta. Solo per amore 2 – Destini incrociati ha infatti ritmo, e passioni, intrighi, indagini sono elementi dosati attentamente per mantenere alta l’attenzione. Per riuscirci si è puntato anche su un eccesso di colonna sonora nei momenti clou della trama e su delle riprese – anche aeree – che vogliono essere accattivanti, non sempre però con i risultati sperati.

    Solo per amore 2 – Destini incrociati: ascolti insoddisfacenti

    Quanto agli ascolti assolutamente insoddisfacenti per una fiction in prima visione e in prima serata, Solo per amore 2 – Destini incrociati rischia la sospensione o lo spostamento nel palinsesto (di giornata o in seconda serata)? Al momento non è dato sapere quali saranno le decisioni aziendali. Solo per amore 2 paga però il prezzo di una politica Mediaset assolutamente fallimentare quanto alla serialità televisiva. Sono almeno due anni che Canale 5 non propone al suo pubblico una fiction di successo e i flop di questa stagione televisiva (ultimo dei quali Amore pensaci tu retrocesso in seconda serata, nonostante i 2,8 milioni della prima puntata) sono la riprova che il Biscione deve tornare a investire in prodotti che possono fare la differenza e innovare davvero, come successo invece in Rai negli ultimi tempi. Il rischio che si corre, in caso contrario, è di dover continuare a importare soap opera dalla Spagna, che costeranno certamente meno, ma porteranno sempre più a un impoverimento dell’offerta e del gradimento del pubblico.