Soap opera: chiude Sentieri

Soap opera: chiude Sentieri

Dopo 72 anni di onorata carriera chiude Guiding Light, nota in Italia come Sentieri

    Il cast di Sentieri

    Sentieri chiude i battenti: lo ha deciso la CBS che ha annunciato che l’ultima puntata della soap più longeva del mondo andrà in onda (negli USA) il 18 settembre, dopo 72 anni di onorata carriera. La notizia ha gettato nello sconforto fans e studiosi di comunicazione.

    Nulla è per sempre: così si potrebbe commentare, in maniera anche un po’ banale, la notizia della chiusura di Sentieri. Non è certo la prima volta che viene decisa la chiusura di una soap opera: ci sono illustri precedenti, da Capitol a Quando si Ama, ma si credeva davvero che Sentieri fosse destinata a durare in eterno.

    Era il 1937 quando la NBC, allora solo radio, trasmise la prima puntata di The Guiding Light, poi diventata semplicemente Guiding Light nel 1952 quando approdò in tv sul canale CBS. Da allora le giornate degli americani, e progressivamente di numerosi Paesi, furono scandite dal quotidiano appuntamento con le avventure dei Bauer, dei Lewis, degli Spaulding, le famiglie protagoniste delle vicende e degli intrighi sentimentali che conquistarono subito il favore del pubblico. Giunta in Italia solo nel 1982 (il 25 febbraio su Canale 5 partendo dagli episodi prodotti nel 1977, poi trasferita nel 1988 su Rete4) con il titolo di Sentieri, la soap ha saputo tener testa ai tanti titoli analoghi che si sono avvicendati nei nostri palinsesti, nonostante una programmazione non proprio di punta. Come tante soap è stata la palestra per molti attori poi divenuti celebri, da Christopher Walken a Joan Collins, da Kevin Bacon a Calista Flockhart, e annovera tra i doppiatori italiani Veronica Pivetti e Lella Costa.


    Ora però la CBS ha deciso di fermarne la produzione e chiudere definitivamente un capitolo della storia della tv mondiale dopo quasi 16.000 puntate e 72 anni di incessante presenza sui teleschermi. Il motivo? Il network ha deciso una radicale strutturazione del proprio palinsesto e ritiene la soap non più in grado di soddisfare le attese del pubblico, o meglio degli investitori pubblicitari. Negli anni, infatti, gli ascolti sono drasticamente calati, rendendo il titolo poco appetibile per il mercato pubblicitario. Il ringiovanimento della soap, passato per lo più per l’adozione delle riprese digitali e concordato dalla CBS con la produzione (la Procter & Gamble Productions) per ridurne i costi e avvicinare il pubblico più giovane, non ha dato i risultati sperati, anzi ha finito per allontanare il pubblico ‘storico’.

    Difficile che con una motivazione del genere si possa tornare indietro. Rammaricata, ma inesorabile, Nancy Tellem, presidente della CBS, ha reso omaggio alla soap affermando “Guiding Light ha segnato un pezzo di storia della televisione che non sarà mai eguagliato, attraversando diversi mezzi di comunicazione e adattando le proprie storie a decenni di cambiamenti sociali. Questa icona del daytime sarà per sempre parte della storia di CBS: la sua assenza sarà sentita, ma i suoi contributi saranno sempre celebrati e mai dimenticati”.
    L’addio è dunque definitivo ed è certo che Sentieri non potrà mai essere dimenticata.

    569