Smash, nella seconda stagione addio alla creatrice Theresa Rebeck (e al tono da soap?)

Smash, nella seconda stagione addio alla creatrice Theresa Rebeck (e al tono da soap?)

da , il

    640_smash_cast_nbc

    La seconda stagione di Smash andrà avanti senza Theresa Rebeck, la creatrice e sceneggiatrice della serie tornerà infatti al suo primo amore, Broadway, e pur rimanendo produttrice dello show (e scrivendo forse qualche episodio) non sarà più coinvolta nella produzione giornaliera della serie. NBC sta ora cercando un nuovo showrunner, che riporti la serie agli splendori del pilot facendole perdere un po’ di quegli storyline da soap sviluppatisi negli episodi successivi: non è chiaro se il ruolo della Rebeck sarà preso da David Marshall Grant, già showrunner di Brothers and Sisters arrivato un anno fa per aiutare la nostra a mandare avanti la serie.

    Nata come una serie che doveva raccontare la costruzione di un musical di Broadway, in breve Smash è diventata una serie incentrata sui drammi delle due protagoniste – Megan Hilty e Katharine McPhee, due personaggi diversissimi che ‘combattono’ per avere il ruolo della vita, quello di Marilyn Monroe – per non parlare degli storyline usa-getta-riprendi tipo l’adozione del bambino da parte di Julia e suo marito, Julia che tradisce il marito, si pente, lo ritradisce, Ellis che rompe le scatole sempre e comunque. Pecche di cui i produttori sono al corrente, che dovrebbero essere corrette nella seconda stagione: per dirla con le parole di Neil Meron riportate da TVLine, ‘tutte le prime stagioni dello show provano a combinare diversi elementi, poi lo show trova una sua direzione, e questo succede anche con Smash: già a partire dai prossimi episodi vedrete l’addio a certi temi, più attenzione per altri‘.

    Quando sarà ora di mettersi a scrivere la seconda stagione, invece, ‘analizzeremo ciò che ha funzionato e quello che è andato male, per poi correggerlo e sperare che tutto funzoni al meglio‘ , ha aggiunto Craig Zadan. Le premesse per un finale di stagione scoppiettante che ci lascerà con la voglia di vedere la seconda stagione di Smash: ‘La prima stagione – racconta a TVLine Phillip Spaeth – si concluderà in maniera che mi rende molto curioso sul cosa succederà l’anno prossimo: Smash terminerà in maniera molto, e ora, cosa succede?‘.