Smallville, il futuro della serie dipende da Tom Welling

Già preoccupati per l’uscita di Kristin Kreuk e Michael Rosenbaum, i fan di Smallville devono anche preoccuparsi che l’ottava stagione della serie sarà l’ultima

da , il

    Già preoccupati per l’uscita di Kristin Kreuk e Michael Rosenbaum, i fan di Smallville devono anche preoccuparsi che l’ottava stagione della serie sarà l’ultima.

    Fortunatamente, i cambi di cast non sembrano aver abbassato la qualità complessiva della serie della CW, tra nuovi cattivi e storyline sul destino di Clarke, tant’è che in molti ritengono che l’ottava stagione sia una delle migliori stagioni di Smallville. Gli ascolti anche vanno bene, ma la serie otterrà una nona stagione?

    Secondo Darren Swimmer, intervistato sul tema da TV Guide, tutto dipende dalla “disponibilità degli attori, in particolare da Tom Welling, che anche se non sembra, è giunto alla ‘veneranda’ età di 31 anni, quattro anni più vecchio di Dean Cain quando interpretava “Lois & Clark: The New Adventures of Superman”, e cinque anni più vecchio di Brandon Routh in “Superman Returns”.

    Se dunque Welling volesse appendere il mantello al chiodo dopo otto anni da Superman, non ci sarebbe niente di male, anche se in molti concordano che, previo adeguamento di stipendio, l’attore potrebbe decidere di rimanere per una nona stagione, cosa che comunque sapremo con sicurezza solo nei primi mesi del 2009.

    Al momento è certo che Welling, l’anno prossimo, sarà libero come un uccello, anche se – contrariamente a molte altre star della tv, pensiamo a Katherine Heigl o a Patrick Dempsey – non ha una carriera cinematografica di cui occuparsi (a parte il dimenticabilissimo remake di “The Fog”, è apparso solamente in “Una scatenata dozzina”e “Il ritorno della scatenata dozzina”).

    Swimmer, comunque, si è detto preparato ad un’eventuale chiusura di Smallville all’ottava stagione, in cui vedremo comunque ancora molto Clark, “che oramai ha il pieno controllo dei suoi poteri, ed ora deve solo ‘formare’ la sua doppia identità grazie a degli ‘esperimenti’”.

    Se la serie chiudesse l’anno prossimo, “potrebbe essere una buona idea, ha anticipato Swimmer, fare uno spinoff con Phil Morris nel ruolo del Martian Manhunter (il Segugio di Marte in italiano), aka John Jones. Un ‘Martian Manhunter Variety Hour’ sarebbe molto divertente!”.

    In attesa di sapere cosa ci aspetta, i nuovi episodi di Smallville torneranno il 15 gennaio sulla CW, quando ritroveremo la Justice League, il cattivissimo Toyman, e tre episodi in cui Clark avrà il suo bel daffare per i problemi causatigli dalla sua doppia identità. Aspettando il 15, godetevi un paio di video promozionali…

    New Smallville video from TV Guide

    Smallville Returning