Sky vs Mediaset per i diritti del calcio europeo

Sky vs Mediaset per i diritti del calcio europeo

L'amministratore delegato di Sky Italia commenta l'assegnazione dei diritti del calcio europeo a Mediaset: la guerra continua

    Mediaset vs Sky, Confalonieri e Murdoch

    La lunga guerra tra Sky e Mediaset si ‘arricchisce’ di una trincea in più, quella dei diritti del calcio europeo del prossimo trienno, venduti dalla Uefa al Biscione. In realtà le occasioni di scontro per i due colossi della pay tv in Italia (Mediaset per il Digitale Terrestre con Mediaset Premium, Sky monopolista satellitare) non mancano mai: dalle campagne spot ai diritti tv ormai è un continuo.

    L’amministratore delegato di Sky Italia, Tom Mockridge, non ha perso tempo e ha commentato immediatamente, e non senza un pizzico d’ironia, la notizia della chiusura del contratto tra Uefa e Mediaset per i diritti di Champions League, Europa League e Supercoppa Europea per il triennio 2012-2015.

    La questione era già stata oggetto di scontri ‘preventivi’, con Mediaset pronta a dar battaglia nel caso in cui i diritti fossero stati concessi a Sky, ma alla fine è stato proprio il Biscione a spuntarla.

    E va detto che l’ad della piattaforma satellitare ha lanciato secche frecciate senza però scatenare la solita ‘rissa’ a colpi di comunicati stampa.

    Sono sicuro che il mio amico Fedele Confalonieri stia incaricando il suo ufficio legale di presentare un secondo reclamo all’Antitrust, questa volta contro la sua stessa azienda, visto che proprio Mediaset raccoglie più del 85% degli investimenti pubblicitari nelle televisioni private italiane“: mica male la stoccata di Mockridge, che chiosa dando al Biscione della ‘raccomandata’. “Se così non fosse – continua l’ad - dovrei dedurne che per Mediaset debba valere una regola diversa rispetto a tutti gli altri“.

    Questa battaglia è stata vinta da Mediaset: si attende il prossimo scontro.

    325

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI