Sky Uno, arrivano “Gli Sgommati” la politica come non l’avete mai vista

Arrivano alle 21 su Sky Uno Gli Sgommati, pupazzi di gomma piuma che ironizzeranno su tutte le sfaccettature del complesso mondo politico italiano

da , il

    Arriva finalmente in Italia la satira politica di gomma piuma: a partire dalle 21 su Sky Uno arrivano Gli Sgommati con la loro ironia tagliente e senza censure faranno ridere (e riflettere) sulla situazione politica italiana. A condurre lo show di Sky un presentatore di nome Aldo e con le sembianze e gli errori grammaticali di Aldo Biscardi. Arriva anche nel nostro Paese lo show che in Francia è da anni una vera e propria istituzione (dopo il salto ne parleremo in modo più approfondito), Gli Sgommati non risparmiano proprio nessuno né a destra, né a sinistra.

    Un appuntamento da non perdere. Uno show che mescola attualità e intrattenimento, con l’intento di lanciare tormentoni e di sottolineare tic, vizi e virtù del nostro mondo politico. Lo show andrà in onda a 24 ore di distanza su Cielo (sul canale digitale andrà in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle 13.00 e in replica alle 16.30), il canale digitale terrestre di Sky e avrà anche un suo spazio sul sito dell’emittente. Nel mirino degli Sgommati ci sono proprio tutti: Umberto Bossi, Gianfranco Fini, Pierluigi Bersani, Nicky Vendola (rappresentato sempre davanti ai suoi Trulli), Silvio Berlusconi, Pierferdinando Casini, Antonio Di Pietro e poi Luca Cordero Di Montezemolo e Roberto Saviano. Ci saranno anche ospiti a sorpresa, protagonisti dei fatti del giorno, e La Cosa, un ammasso senza forma che di fatto rappresenta la sinistra italiana.

    La tradizione degli Sgommati parte però da lontano. I pupazzi di gomma piuma irriverenti sono nati infatti nel Regno Unito, dove per oltre dodici anni è andato in onda Spitting Images (la copia sputata). Nominato ai Bafta, è stato trasmesso dal 1984 fino al 1996 su Itv, un programma che ha inciso in modo determinante nella lingua e nella cultura britannica e ha cambiato il modo di fare satira. Mitico il pupazzo della lady di ferro Margaret Thatcher. Ecco un video con la Thatcher e Adolf Hitler:

    Un successo anche in Francia, dove i Guignols fanno ridere dal 1988 e hanno decretato il successo di Canal +. Les Guignols d’Info (i pupazzi dell’informazione) sono contenuti all’interno del contenitore di infotainment Le Grand Journal, che l’anno scorso ha tagliato lo storico traguardo delle 1000 puntate. I pupazzi di gomma piuma hanno cambiato il modo di fare politica e satira d’Oltralpe. Ecco un’intervista a Nicolas Sarkozy in versione gommapiuma:

    Sull’onda del successo francese, arriva su Canal+ spagnolo anche una versione iberica dei pupazzi di gomma piuma intitolato Los Guiñoles. In Spagna sono andati in onda a partire dal 1995 fino al 2008, ecco un loro video dedicato al mitico passaggio ai quarti della nazionale di calcio ai danni dell’Italia durante l’Europeo del 2008:

    Non solo Francia e Spagna, la satira in gomma piuma riceve numerosi consensi anche in Sud Africa, dove da anni va in onda Za News. È visibile su internet e il bersaglio preferito del programma è il presidente del Paese Jacob Zuma, ecco un estratto della prima stagione dello show:

    La versione cha andrà in onda su Sky Uno durerà otto minuti e avrà un linguaggio nuovo, prestato dal mondo del calcio con tanto di moviola sulle azioni e le dichiarazioni del giorno analizzate da vicino e al rallentatore. L’incontro fra calcio e politica si addice al paradossale scenario politico del nostro Paese. Prodotto per Sky Uno dalla Palomar di Carlo Degli Esposti, fra gli autori guidati da Paolo Mariconda c’è anche la collaborazione straordinaria di Paolo Rossi, la regia è affidata a Franco Bertini, le scenografie a Francesco Priori, mentre le star dello show i pupazzi sono realizzati da Davide Masi, Sara Baldis e Riccardo Sivelli.

    Gli Sgommati andranno in onda stasera, ma forse non molti ricordano che c’è un precedente: nel 1987 andò in onda sull’allora Telemontecarlo Teste di Gomma, potete vedere un breve estratto qui: