Sky Italia: Mockridge lascia, sarà nuovo Ad di News International

Lo scandalo intercettazioni che ha colpito le testate di Rupert Murdoch ha delle conseguenze anche in Italia: l'Ad di Sky Tom Mockridge lascia la rete per andare a guidare News International dopo le dimissioni di Rebekah Brooks

da , il

    tom mockridge

    Lo scandalo intercettazioni che ha colpito News Corporation ha delle ripercussioni anche in Italia. Tom Mockridge lascia infatti Sky Italia ed è il nuovo amministratore delegato del gruppo editoriale di Rupert Murdoch a seguito delle dimissioni di Rebekah Brooks. Il neozelandese ha guidato Sky Italia dal 2003 a oggi, non solo era anche alla guida del settore European Television coordinando le attività televisive del gigante delle telecomunicazioni.

    Al posto di Mockridge, assumono la sua carica ad interim Laura Cioli, attuale direttore operativo della rete e Domenico Labianca, direttore finanziario. Cioli e Labianca riporteranno direttamente a James Murdoch, a capo della News Corporation. Prima di diventare Ad di Sky Italia, Mockridge era stato a capo di Indipendent Newspapers e presidente di Sky New Zealand, aveva anche guidato la televisione a pagamento di News Corporation in Australia, Foxtel.

    Entrato nel gruppo di Murdoch nel 1991, prima aveva lavorato come portavoce del governo australiano. Ha anche lavorato come giornalista e oggi è anche nel CdA di BSkyB e di Sky Deutschland. Il figlio di Rupert Murdoch, James, ha lodato il nuovo amministratore delegato di News Corporation: “Tom è un manager straordinario, con un’esperienza unica nelle nostre aziende che si occupano di giornalismo e televisione. Ha dimostrato di essere un leader di grande successo a Sky Italia, dove sotto la sua guida l`azienda è cresciuta diventando una delle pay-tv di maggior successo in tutto il mondo, raggiungendo quasi 5 milioni di abbonati e creando canali come SKYTG24, il canale all-news che è diventato il punto di riferimento per il giornalismo indipendente in Italia. Sono convinto che Tom sia la persona giusta per guidare l’azienda verso un futuro migliore“.

    Quanto a News Corporation è stata colpita ultimamente in uno scandalo che ha portato alle dimissioni del suo Ad riguardano delle intercettazioni telefoniche condotte dalle testate del magnate Murdoch (in primis il tabloid News of the World) ai danni di politici, vittime della criminalità, reali inglesi, familiari delle vittime degli attentati terroristi e parenti dei soldati uccisi al fronte. Nello scandalo intercettazioni anche l’ex premier inglese Gordon Brown.