Sky, Enrico Brignano prepara il telepanettone Natale Per 2

Sky, Enrico Brignano prepara il telepanettone Natale Per 2

È un periodo d'oro per Enrico Brignano

da in Film, Interviste, Personaggi Tv, Sky
Ultimo aggiornamento:

    enrico brignano vespa



    È davvero un periodo d’oro per Enrico Brignano. Il comico romano con teatro, cinema e tv ha davvero toccato tutti gli sbocchi della carriera di un attore. Il palcoscenico per lui è come un habitat per un animale e tutto ciò che fa riscuote sempre un discreto successo. Come la fiction Fratelli Detective o i due spettacoli “Rugantino” e “Sono romano ma non è colpa mia”. Per questo motivo Sky ha deciso di puntare sulla vis comica del romano, affidandogli un telepanettone, Natale per 2, in cui condivide la scena con Alessandro Gassman. Dopo il salto alcune dichiarazioni dell’intervista che Brignano ha rilasciato al quotidiano “Il Messaggero” e qualche dettaglio in più sulla sua futura collaborazione con Sky.

    Come scrivevamo prima tutto ciò che tocca Enrico Brignano lo tramuta in oro, come il suo show che ha sbancato al Palalottomatica e al Sistina: “Abbiamo fatto per quattro mesi il tutto esaurito al Sistina e al Palalottomatica abbiamo fissato il record delle undici serate, da circa 8 mila spettatori a botta. Se non era per la pallacanestro potevamo anche continuare“. Il comico di Dragona, periferia a Sud della Capitale, è reduce anche dal successo di Fratelli Detective e pensa anche di sbarcare negli Stati Uniti con Rugantino. Anche se ammette che è “oggettivamente difficile. Allora c’erano nomi come Nino Manfredi, gli stessi Garinei e Giovannini che si adoperarono moltissimo per la tournée americana, Ornella Vanoni reclutata per l’occasione nel ruolo di Rosetta. E c’era poi un impresario teatrale, Alexander Cohen, italoamericano, che si imbarcò con entusiasmo nell’operazione. Grazie alla sinergia di tutti e all’impegno, anche economico, fu un trionfo. Oggi non ci sono le stesse condizioni“.

    Brignano è forte della sua esperienza nello show di Gigi D’Alessio in diretta dal Madison Square Garden: “È andata benissimo, tanti italoamericani sono venuti in camerino a salutarmi e mi hanno chiesto di portare Rugantino al Madison Square Garden. Capirai, un’emozione da togliere il fiato.

    Ma ci sono costi enormi. Siamo 80 attori sul palco e la scenografia dovrebbe viaggiare in nave. Ci vorrebbe un importante imprenditore che decida di finanziare l’operazione. O basterebbe che il Ministero dei Beni Culturali entrasse in gioco, che decidesse di esportare lo spettacolo per un ritorno di immagine o semplicemente come promozione della cultura italiana nel mondo. Ma detto tra noi ci credo molto poco che possa succedere“.

    Intanto l’attore romano si tiene impegnato con il cinema, presto lo vedremo recitare agli ordini di Fausto Brizzi in Ex 2 e con Carlo Vanzina. Non solo, presto il talento del comico approderà sul satellite: “Per la comunità degli abbonati di Sky ho appena iniziato le riprese di una commedia che andrà in esclusiva sul satellite per le feste di Natale. S’intitola Natale per due, è diretta da Gianbattista Avellino e io recito al fianco di Alessandro Gassman, un amico e un ottimo compagno di avventura“. Non è un caso che l’interprete sia il volto della campagna pubblicitaria di Sky. Brignano ha raccontato qualcosa in più su Natale per due: “Gassman è un tagliatore di teste aziendale, io la malcapitata vittima. Per motivi che non posso svelare finiremo in auto insieme, in un viaggio per l’Italia, da Nord a Sud. E i nostri personaggi subiranno delle mutazioni. Non genetiche ma caratteriali“. Anche se qualcuno ricorderà che il comico qualche anno fa definì i cinepanettoni volgari.

    661

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FilmIntervistePersonaggi TvSky