Sky cancella Current!

Sky Italia vuol cancellare Current Tv Italia: Al Gore, il fondatore del network, vola a Roma per denunciare il tentativo di censura di Sky

da , il

    salviamo current

    Annuncio choc di Al Gore, giunto a Roma per incontrare i blogger italiani (tra cui noi di Televisionando): Sky Italia vuole cancellare Current Tv Italia, canale nato da una costola del network statunitense fondato dal premio Nobel per la Pace 2007. La rete, presente da anni sul bouquet Sky al canale 130, rischia ora la cancellazione e la mobilitazione per salvare la voce dell’informazione indipendente italiana è già iniziata.

    Un incontro riservatissimo con Al Gore, organizzato dal sempre efficiente team di Current Tv Italia guidato da Tommaso Tessarolo, si è svolto questo pomeriggio a Roma: un esclusivo parterre di blogger italiani, tra cui anche noi di Televisionando, ha seguito l’evento presieduto da Al Gore, giunto dagli Usa per impedire la cancellazione del canale votato all’informazione indipendente (che ha fatto del citizen journalism e coinvolgimento diretto dei utenti web e tv la propria marca distintiva) decisa da Sky Italia.

    Una decisione quella di Sky che appare inspiegabile, visto che da quando Current Tv Italia è comparso nel bouquet Sky (nel 2008) è costantemente cresciuta (+270% di share in Day Time e +550% in Prime Time, come emerge dai dati Auditel-Starcom 2010): viene seguita settimanalmente da un terzo dell’audience di Sky e, a comprova dell’ottima qualità del suo giornalismo investigativo, ha recentemente vinto l’Hot Bird Tv Award 2010 come Miglior Canale News Europeo, a pari merito con BBC World News.

    Giusto per dare qualche altro dato, le ultime ricerche condotte da GN research e TNS (i centri di ricerca utilizzati da Sky) hanno indicato in Current il miglior brand di “factual entertainment” della piattaforma: circa il 20% degli intervistati ha inserito il canale tra i 5 favoriti e tra questi circa il 20% (corrispondente a circa il 4% di tutti gli abbonati Sky) hanno dichiarato che avrebbero disdetto lʼabbonamento nellʼeventualità in cui Current fosse stata cancellata. Difficile motivare la scelta con spiegazioni di ordine ‘economico’ o di ascolti.

    Tutti i dettagli dell’incontro e le dichiarazioni di Al Gore saranno ampiamente trattati in un post dedicato: l’ex VicePresidente Usa, intanto, ribadisce il ruolo dell’informazione indipendente, particolarmente importante “in un momento storico come questo di rapida transizione politica, economica e sociale, in cui il futuro delle democrazie sane dipende dal giornalismo indipendente“. “Per chi racconta la verità in Italia non cʼè momento più critico di questo” nota amaro Al Gore. “Eʼ ironico – aggiunge poi – che Sky si promuova con lo slogan ‘Liberi di…’. News Corporation vuole che siano i canali di sua proprietà, e ciò che decidono di raccontare, la sola ed unica scelta”.

    Intanto sul web è già partita la campagna di mobilitazione no-censura promossa da Current. Il primo passo è una petizione per impedire l’oscuramento delle frequenze, prevista per la fine di maggio: iniziamo con lo scrivere una mail all’Ad di Sky Italia, Tom Mockridge (tom.mockridge@skytv.it), chiedendo di lasciar vivere Current Tv Italia. In attesa delle ‘motivazioni’ di Sky non possiamo che evidenziare l’ennesimo tentativo di censura nella tv italiana.