Skins, al via su Jimmy la seconda inedita stagione (il video)

ritorna in italia la serie britannica skins

da , il

    Skins

    Le aspettative, i sentimenti, i dolori, le delusioni e gli eccessi di un gruppo di amici prossimi all’età adulta. Su Jimmy (canale 140 di Sky) arriva in anteprima assoluta la seconda stagione di Skins, il tagliente serial inglese ispirato, scritto e interpretato da teenager con la supervisione del creatore Bryan Elsley (“The Young Person’s Guide to Becoming a Rockstar”). Da stasera e poi ogni giovedì alle 21.30.

    Con dieci nuovi episodi tornano in Italia i ragazzi del college di Bristol, a pochi mesi dalla messa in onda nel Regno Unito su Channel 4. Ritroveremo tutti protagonisti di Skins, il teen-drama britannico rivolto al pubblico adolescenziale: Tony (Nicholas Hoult), Sid (Mike Bailey), Cassie (Hannah Murray), Michelle (April Pearson), Chris (Joseph Dempsie), Jal (Larissa Wilson), Anwar (Dev Patel), Maxxie (Mitch Hewer), Abigail (Georgina Moffat) e Effy (Kaya Scodelario).

    Se nella prima stagione sono stati descritti, episodio dopo episodio, tutti i personaggi e i loro problemi, in questo nuova serie di puntate la trama diventa più complessa. La seconda stagione si apre infatti con una serie di eventi pieni di incognite, proprio come si era concluso il primo ciclo della serie. Nell’ultimo episodio i protagonisti hanno dovuto affrontare diversi drammi personali, alcuni dei quali anche piuttosto gravi. Su tutti, l’incidente occorso a Tony, investito da un camion mentre tentava di chiamare al telefono Michelle. Il gruppo di amici si stringerà attorno al capezzale di Tony, entrato in coma, e ognuno a suo modo, tenterà di farlo risvegliare. Scopriremo poi se Maxxie coronerà il suo sogno di diventare ballerino e che fine faranno Sid, Cassie e Michelle. Un nuovo personaggio entrerà nella serie e nel finale ci sarà un tragico evento che sconvolgerà la vita di tutti.

    Video del primo episodio della seconda stagione

    Dura, provocatoria, realistica e controversa. Il successo di Skins (che nel gergo inglese indica le cartine per gli “spinelli”) non è parlare di amore e sesso, droga e anoressia, di rapporti tra giovani, ma presentare questi temi (piuttosto classici) con il linguaggio dei giovani, molto diretto e lontano dagli stereotipi. Cosa possibile grazie alla collaborazione di giovani studenti, musicisti, artisti e attori nella creazione della serie. Tra gli autori già noti ricordiamo inoltre Jack Thorne (“Shameless”), Simon Amstell (“Never Mind the Buzzcocks”), The Dawson Brothers (“Balls of Steel”).

    Godiamoci dunque questa seconda stagione, perché, come vi abbiamo anticipato qualche mese fa, dal prossimo anno Skins avrà un cast tutto nuovo.