Simpson 23: in arrivo la parodia di Dexter, un salto nel futuro e… Theodore Roosevelt

Simpson 23: in arrivo la parodia di Dexter, un salto nel futuro e… Theodore Roosevelt

Nella ventritreesima stagione dei Simpson vedremo la parodia di Dexter, un salto nel futuro e

da in Cartoni Animati, Comic Con 2012, Dexter, Interviste, Serie Tv, Serie TV Americane, Simpson, Video
Ultimo aggiornamento:

    Dal Comic Con di San Diego arrivano diverse anticipazioni per la ventitreesima stagione dei Simpson, ed un divertentissimo video in cui Ned Flanders, che crede che il Signore lo inviti a commettere omicidi, parodizza la sigla di apertura di Dexter. Molte anche le guest star – Kiefer Sutherland che torna dopo il successo di “24 minuti”, Jane Lynch, Michael Cera, Andy Garcia, Armie Hammer, Joan Rivers, Jeremy Irons, Tim Heidecker ed Eric Wareheim.

    Arrivati oramai alla ventitreesima stagione, I Simpson non smettono di stupire, e per lo speciale “Treehouse of Horror XXII – La Paura fa novanta” in onda il 30 ottobre, Ned Flanders si immedesimerà in Dexter Morgan, con tanto di riproposizione della sigla di apertura della serie di Showtime. (Continua dopo il video)



    Da non perdere anche l’episodio natalizio, che farà un salto nel tempo di trent’anni nel futuro, mostrandoci Bart in versione padre nullafacente che vive nella sua ex scuola, diventata nel frattempo un condominio di proprietà di Skinner. Al momento non sono previsti crossover con Futurama, ma il 500esimo episodio, in onda il 19 febbraio, è sceneggiato da J. Stewart Burns (nello staff creativo di Futurama): nell’episodio verremo catapultati 30 anni nel futuro, ci sarà una riunione cittadina segreta alla quale i Simpson non sono invitati: i ‘gialli’ riusciranno ad entrare comunque di nascosto e scopriranno che i loro concittadini vogliono bandirli da Springfield.

    Molte le guest star, tra cui Michael Cera (per una puntata sarà l’interesse amoroso di Lisa), Armie Hammer, che si sdoppierà nuovamente per interpretare i fratelli Winklevoss nell’episodio, ovviamente ispirato a “The Social Network”, “The D’Oh-cial network” e Jeremy Irons sarà il doppiatore dello straccio del bar Boe, che inizialmente era un arazzo. Comparsata speciale, infine, per Theodore Roosevelt, l’eroe del sovrintendente Gary Chalmers; nella puntata, in particolare, sentiremo un brano tratto da un discorso del 1918 del 32’ presidente degli Stati Uniti.

    E posto che, dopo 500 episodi, “non è sempre facile trovare nuove idee: spesso nella stanza degli sceneggiatori ci troviamo a dire ‘fatto, fatto, fatto’” (parola di Al Jean), la parola fine è ancora distante: “La cosa bella dell’animazione è che non devi mai far crescere nessuno – ha spiegato Matt Groening – ma se esauriremo le idee, potremo sempre far crescere d’età i personaggi: potrebbe essere un’ultima triste stagione, dove Bart avrebbe undici anni”.

    673

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cartoni AnimatiComic Con 2012DexterIntervisteSerie TvSerie TV AmericaneSimpsonVideo