Simone Susinna: ‘L’Isola dei Famosi mi ha cambiato, ho capito l’importanza degli affetti’, intervista

Simone Susinna, concorrente secondo classificato all'Isola dei Famosi 12, commenta il suo percorso all'interno del reality show di Canale 5. Il naufrago smentisce il flirt con la collega Malena: 'Non è successo nulla. E' un gioco che ha portato avanti lei, ma non so perché', dice. Poi fa i complimenti a Raz Degan per la vittoria: 'Ha fatto un'Isola pazzesca'.

da , il

    Simone Susinna a L'Isola dei famosi 2017: 'Le cose importanti della vita sono gli affetti'

    Da possibile eliminato di ogni puntata a candidato alla vittoria: il percorso di Simone Susinna a L’Isola dei Famosi 2017 è stato tanto singolare quanto imprevedibile. Il modello catanese, secondo classificato della dodicesima edizione del reality show, è giunto in finale scontrandosi al televoto con Raz Degan, leader incontrastato del programma. Il verdetto è stato schiacciante: 11% contro l’89% per Degan, però vi è da dire è che, al di là delle percentuali di voto, Simone Susinna è stato in grado di sorpassare tutti i compagni di avventura, battendo persino la temibile Eva Grimaldi.

    Abbiamo incontrato Simone Susinna subito dopo la finale de L’Isola dei Famosi 12. Il naufrago ha subito chiarito la natura del suo rapporto con Malena: semplice amicizia. ‘Non è successo nulla tra di noi’, dice, ‘quando ho capito che, da parte sua, stava nascendo qualcosa di più una semplice amicizia, ho messo i puntini sulle i’.

    Inoltre, il modello non sembra neanche molto convinto della veridicità dei sentimenti della compagna di avventura nei suoi confronti: ‘Secondo me era un gioco che ha portato avanti lei, non so per quale motivo. All’inizio ci stavo bene, come con tutte le altre donne dell’isola. Penso di essermi comportato bene: quando ho vinto la prova ricompensa l’ho portata a pranzo per farle capire che non avevo nulla contro di lei’.

    Simone Susinna su Raz Degan: ‘Sono contento che abbia vinto, ha fatto un’Isola pazzesca’

    Durante il suo percorso all’Isola dei Famosi, Simone Susinna ha avuto modo di scontrarsi diverse volte anche con più di un concorrente, ma è con Raz Degan che ha instaurato il rapporto più forte, nel bene e nel male: ‘All’inizio abbiamo legato tantissimo, poi abbiamo avuto alti e bassi. Eravamo in un contesto veramente difficile e siamo due personaggi con carattere e personalità, certe cose non le faccio passare. A volte aveva atteggiamenti che non mi piacevano, ma ci siamo chiariti’.

    Nonostante gli scontri, però, Susinna riconosce l’importanza di Raz durante il suo percorso sull’isola: ‘Per me è stato importante. Mi ha spronato tantissimo, ho imparato tanto, mi ha insegnato tanto. Ho 23 anni, lui ne ha 50. L’ho sempre ritenuto un uomo da stimare tantissimo per la vita che ha fatto. Alla fine l’importante è che ci siamo chiariti e che siamo rimasti in buoni rapporti. Sono contento che abbia vinto perché ha fatto un’Isola pazzesca.

    Isola, le difficoltà del gioco e il cambiamento

    Dodici settimane all’Isola dei Famosi sono lunghe, specialmente all’inizio. Ad ammetterlo è lo stesso Susinna: ‘L’inizio è stato il momento più difficile, l’approccio con un mondo nuovo che non mi apparteneva’. Già, perché Simone proviene dal mondo della moda e non era abituato a dover procacciare il cibo o accendere un fuoco. ‘Arrivo da un mondo di grandi feste, apparenza, bellezza, lusso, visibilità, un mondo finto, che, però, mi dà tanto e fa parte della mia vita. Quando sono arrivato lì, non sapevo fare nulla, ero un ragazzo belloccio e viziato; non sapevo pescare, non sapevo gestire il fuoco. Poi ho capito che era un’esperienza che non mi sarebbe più capitata nella vita e ho deciso di sfruttarla nel migliore dei modi’.

    Quindi il cambiamento. ‘Volevo cambiare ed è stata l’isola che mi ha portato a fare questo. Dopo il primo mese, ho incominciato a imparare tantissime cose e, soprattutto, a crescere interiormente e capire veramente quali sono le cose più importanti della mia vita, come quando in una puntata è arrivato mio fratello. Ho pensato ‘ce l’ho sempre avuto e non ho mai apprezzato un suo bacio, un suo abbraccio, stare dieci minuti con lui’. Le cose importanti della vita sono gli affetti e l’Isola mi ha segnato veramente tanto.