Simona Ventura: “Conduttrice, giurata, scrittrice, stilista… ora provo il cinema”

da , il

    Simona Ventura all'Isola, in XFactor e con la sua linea di tute

    Si è concluso ieri Quelli che il Calcio, martedì prossimo termina anche XFactor: la stagione tv 2007-2008, inaugurata con l’Isola dei Famosi, per Simona Ventura può dirsi conclusa. Nel mezzo ha pubblicato la sua autobiografia, ha disegnato una linea di tute, ha divorziato dal marito, Stefano Bettarini, e studia da manager, volando a New York alla ricerca di format. Insomma una vita densa e una carriera lanciatissima da anni, cui mancava un divertissment, ora annunciato: parteciperà al cinepanettone 2008 di Massimo Boldi, La Fidanzata di Papà.

    Un anno sfiancante per chiunque, ma non evidentemente per la Regina della tv – con tanto di corona tatuata sulla nuca. E dire che al termine dell’Isola 5 aveva annunciato un anno sabbatico per formarsi negli States, progetto che dovrebbe realizzarsi in estate.

    Nel frattempo pensa già all’anno prossimo. I casting per l’Isola dei Famosi sono aperti, mentre è il momento della riflessione per Quelli che il Calcio. Stando a quanto riportato nell’intervista alla Ventura pubblicata questa mattina da La Repubblica, la conduttrice mostrerebbe segni di stanchezza per un programma che ha da sempre costituito per lei una sfida: prima perché chiamata a raccogliere il testimone di Fabio Fazio, poi perché si è dovuta inventare un programma ex novo a causa della perdita dei diritti calcistici. Una sfida vinta, considerato che è riuscita, con il suo gruppo di autori, a trasformare il calcio in una scusa per parlare di tutt’altro.

    Diplomaticamente accenna alla necessità di definire i suoi prossimi impegni con Antonio Marano, direttore di RaiDue, nel frattempo annuncia il suo ‘sbarco’ nel mondo del cinema. Lo fa con una parte – da manager ‘virago’- nel film natalizio di Massimo Boldi, La Fidanzata di Papà, che girerà in estate a Miami. Un modo per unire l’utile (la permanenza negli Usa) al dilettevole.

    Per RaiUno c’è ancora tempo: dopo aver rifiutato la conduzione di Ti Lascio una Canzone, continua però a pensare all’ammiraglia Rai, ma senza ansie. Se ci sarà un programma adatto a lei - cui in realtà stanno lavorando quelli di Magnolia - bene, altrimenti continuerà i suoi impegni con RaiDue. Del resto il motto di Simona è un po’ il suo stile di vita: Crederci Sempre, Arrendersi Mai.