Simona Ventura a tutto campo: “20 naufraghi; ho salvato Sanremo; tornerei a X Factor se…”

Simona Ventura a tutto campo: “20 naufraghi; ho salvato Sanremo; tornerei a X Factor se…”

Simova Ventura scatenata a Il Fatto del Giorno: "Sanremo l'ho salvato io nel 2004, consegnandolo in buona salute a Bonolis; tornerei a X factor se cambiassero un po' di cose"

    In collegamento con Il Fatto del Giorno, Simona Ventura ha anticipato che non saranno 16 ma 20 i concorrenti dell’Isola dei Famosi 7, al via mercoledì 24 su RaiDue. Ai 10 Vip già annunciati e ai 6 Nip presentati ieri a Quelli che il calcio, si aggiungeranno nella seconda puntata quattro ‘figli di’, ovvero d’arte: confermati Roberto Fiacchini, figlio adottivo di Renato Zero, e Daniele Battaglia, figlio dei Pooh, già da tempo nella rosa dei papabili naufraghi. Si aggiungeranno poi due donne. Parlando di Sanremo attacca: “Noi (lei e Tony Renis, n.d.r.) l’abbiamo salvato“. E su X Factor: “Ci tornerei se cambiassero molte cose…“.

    E’ la giornata di Simona Ventura: chiuso il Festival di Sanremo, la ribalta è tutta per SuperSimo, che oggi ha inaugurato anche la sua web tv con un’intervista esclusiva a Morgan che accusa di plagio Marco Mengoni, e che ora pensa al ‘suo Sanremo’, ovvero la settima edizione de l’Isola dei Famosi al via il mercoledì 24 febbraio su RaiDue. Noti da tempo i 10 vip e presentati ieri i 6 Non Famosi, Simona Ventura ha ‘regalato’ a Monica Setta uno scoop: nella seconda puntata entreranno quattro nuovi concorrenti, tutti figli d’arte: i due maschietti saranno Daniele Battaglia e Roberto Fiacchini, ancora misteriosi i nomi delle due ‘figlie’.

    Ma Simona torna anche al Festival di Sanremo: senza mettere in dubbio le qualità della Clerici (cui ha fatto i complimenti ed è stata ringraziata pubblicamente da Antonella dall’Ariston) sfodera le unghie per difendere la sua edizion, quella del 2004: “Avevano contro tutti i discografici e una controprogrammazione pazzesca. Noi abbiamo salvato il Festival, visto che quell’anno ha rischiato di non andare in onda, e l’abbiamo consegnato in buona salute a Paolo Bonolis (già all’Ariston nel 2005 con la Clerici co-conduttrice, n.d.r.)”. Un’edizione tormentata quella di Simona, ‘penalizzata’ soprattutto dalla scelta di Tony Renis, che riuscì a inimicarsi tutti i discografici.

    E ovviamente si torna sulla questione Televoto a Sanremo 2010: Simona ha il coraggio di parlare apertamente dei call center. “Il televoto non è democratico, si può aggirare: per quanti paletti si vogliano mettere (5 voti, 10 voti a utenza) ci sono i call center e non si possono controllare“. E il sospetto per il trionfo del Principe & Co. viene alimentato anche da Magalli, ospite anche lui de Il Fatto del Giorno, che parla apertamente di vittoria truccata anche a Ballando con Le Stelle.

    Su Valerio Scanu non si sbilancia, o meglio non fa torto a Maria De Filippi: “Una canzone molto orecchiabile, molto sanremese. Ma di lui dovete parlare con la Maionchi, che gli ha preferito Tony Maiello ai boot camp della prima edizione di X Factor“. E la Maionchi, anche lei giunta in studio, ricostruisce il ‘caso’: “Era allo spareggio con Tony Maiello, ma aveva 17 anni, quindi gli dissi di prendere la licenza liceale e di ripresentarsi l’anno successivo. Lui non tornò, ma mi sembra abbia avto gran successo, no? Mi dispiacerebbe solo sapere che non ha seguito il consiglio e non ha preso il diploma“.

    Già, resta aperta la questione X Factor 4: “Ci tornerei se cambiassero un po’ di cose. E cosa dovrebbe cambiare lo ha detto alla conferenza stampa di presentazione dell’Isola: “Dal panorama musicale all’industria, se si riuscisse a ritrovare una certa indipendenza…se ne riparlerà a maggio“, magari anche dalla casa discografica che è alle spalle della produzione di X Factor, la Sony (deus ex machina anche di Amici), contro cui si scaglia anche Morgan.

    Speriamo, però, che dopo tanto clamore il trio di giudici ‘originale’ (formato dal reprobo Morgan, dalla Maionchi – anche lei in forse per la quarta edizione – e la Ventura appunto) tornasse al talent di RaiDue: anche gli ascolti ne guadagnerebbero.

    749

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE