Silvio Berlusconi contro Parla con Me

Silvio Berlusconi contro Parla con Me

Silvio Berlusconi attacca Parla con Me, contro il governo ma finanziata con soldi pubblici

    Silvio Berlusconi sferra un nuovo attacco a Parla con Me, la trasmissione satirica condotta da Serena Dandini e in onda su RaiTre, accusata dal premier di attaccare il Governo con l’aggravante di essere pagata con soldi pubblici. Berlusconi avrebbe toccato l’argomento durante il Consiglio dei Ministri di ieri, venerdì 7 maggio, e la risposta della Dandini è arrivata a stretto giro di posta con una sottolineatura forse addirittura lapalissiana, visto che la conduttrice ha ricordato che per definizione la satira ‘se la prende’ col potere. In alto un servizio di Sky Tg24 dedicato al caso.

    Mentre l’inchiesta della Procura di Trani sui rapporti tra Governo e Apcom è scomparsa dai Tg nazionali e non si sa bene cosa sarà di Annozero nella prossima stagione tv (nonostante gli alti ascolti registrati dal suo ritorno in onda dopo la ‘pausa forzata’ del periodo elettorale), si apre un nuovo fronte polemico tra Silvio Berlusconi e le trasmissioni di ‘opposizione’.

    Nel mirino questa volta Parla con Me, altra spina nel fianco del premier, citata addirittura durante il Consiglio dei Ministri di ieri: “Come al solito, una trasmissione pagata con i soldi pubblici si diletta nell’avere come unico bersaglio il governo e si diverte ad aggredirlo” le parole di Berlusconi, almeno stando a quanto riportato da onorevoli presenti alla riunione.
    E dire che in settimana numerosi elettori di centrosinistra hanno protestato perchè in trasmissione abbiamo fatto numerose battute contro il gruppo dirigente del Pdha commentato Serena Dandini che ha immediatamente risposto alle accuse del premier difendendo il concetto stesso di satira, per definizione rivolta al potere. “Il potere in Italia oggi si identifica con Berlusconi e quindi siamo costretti ad occuparci di lui con una certa continuità. In passato è toccato a Prodi, D’Alema, Craxi, Veltroni e tanti altri.

    Tutto qui” ha concluso la Dandini.
    A voi i commenti.

    356

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI