Showtime e Steven Spielberg ci svelano i segreti di un musical di Broadway

Quanto a musical comedy abbiamo già Glee, ma cosa ne direste se un domani ci fosse una serie tv che raccontasse lo sviluppo di un musical teatrale? Se l'idea vi sconfinfera, non vi resta che incrociare le dita affinché le trattative tra la Showtime e Steven Spielberg vadano a buon fine

da , il

    Showtime e Steven Spielberg ci svelano i segreti di un musical di Broadway

    Quanto a musical comedy abbiamo già Glee, ma cosa ne direste se un domani ci fosse una serie tv che raccontasse lo sviluppo di un musical teatrale per Broadway? Se l’idea vi sconfinfera, non vi resta che incrociare le dita affinché le trattative tra la Showtime e Steven Spielberg vadano a buon fine.

    La DreamWorks TV e Showtime sono (sarebbero; entrambe dicono “no comment”) nella fase iniziale delle trattative per sviluppare una serie che racconti la costruzione di un musical, dalla sua fase iniziale creativa fino alla notte nella prima: un dietro le quinte su come nasce un musical, insomma, progetto mai visto prima.

    I produttori della serie (di cui si sta valutando anche un’eventuale lancio per il grande schermo) dovrebbero essere Craig Zadan e Neil Meron, mentre sono in trattative i compositori Marc Shaiman e Scott Wittman (che hanno già lavorato con Spielberg nel film prova a prendermi, mentre con Zadan hanno lavorato al film tratto dal musical Hairspray). Pare che Spielberg si sia gingillato con il progetto per anni, finché lo ha proposto a Showtime (con cui già lavora nella comedy “United States of Tara“, fresca vincitrice di un Emmy grazie a Toni Collette).

    Le due parti si stanno ora incontrando con gli sceneggiatori per rifinire gli ultimi dettagli: la serie dovrebbe essere incontrata su tutti gli aspetti del lancio di uno spettacolo/musical, dallo scrivere le canzoni al reclutare gli investitori. E non solo: la serie avrà diversi punti di vista, con alcuni personaggi chiave di cui ci saranno mostrate anche le vite personali.

    Il progetto è sicuramente ambizioso, tanto più che potrebbe essere collegato ad un vero musical di Broadway, di cui ci verrebbe mostrato il lavoro finale (lo stesso musical) e le fasi di sviluppo. E se il progetto avrà successo, lo scopo è di ripetere l’esperimento anche con altri musical, collegati a quello della prima stagione o ad altri diversi: una serie che, potenzialmente, potrebbe durare in eterno