Shia LaBeouf arrestato per “comportamento criminale”

da , il

    Shia LaBeouf

    Non finiscono le magagne per Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo: a finire nei guai, Shia LeBeouf, che è stato arrestato alle due e mezza del mattino in un negozio di Chicago.

    L’attore, ubriaco, ha risposto picche alla richiesta di un addetto alla sicurezza di lasciare il negozio. Visto il rifiuto, la guardia ha chiamato gli agenti della polizia, che hanno arrestato il 21enne LaBeouf portandolo in centrale, dove l’attore fino alle 7 del mattino. La Beouf dovrà presentarsi, il 28 di novembre, di fronte ad una corte di Chicago per rispondere dell’accusa di “misdemeanor criminal trespassing” (a dispetto delle accuse, comunque, Laura Kubiak, portavoce della polizia, ha detto che LaBeouf è stato “veramente cortese”, anche se l’attore rischia una multa di 2000 dollari e/o fino a 6 mesi di galera). E per fortuna che LaBeouf in Giugno aveva rilasciato un’intervista all’Entertainment Weekly, in cui spiegava come aveva “deliberatamente scelto” di evitare lo stile di vita che aveva trasformato Lindsay Lohan e Britney Spears in bersaglio dei tabloid: “Il lavoro per me è importante, e la percezione che la gente ha di te conta più della performance”, spiegava l’attore.