Sformat – “L’eleganza del maschio”: Miccio avrebbe dovuto raccontarla a Gianni Agnelli

Sformat – “L’eleganza del maschio”: Miccio avrebbe dovuto raccontarla a Gianni Agnelli

L'eleganza del maschio, condotto da Enzo Miccio su Real Time, e l'eleganza di Gianni Agnelli

    Enzo Miccio

    Real Time dovrebbe raccontare la realtà ed è invece inzeppato di format che la imitano, forzando la mano alle situazioni, all’inseguimento dell’ilarità di chi li segue. Se l’obiettivo fosse un altro, ovvio che sarebbe del tutto mancato. Il vagheggino Enzo Miccio, quello divenuto famoso conducendo Ma come ti vesti?, si occupa sempre delle materie che gli sono più consone nel nuovo L’eleganza del maschio, in cui mette in croce poveri uomini, disposti a farsi sfottere, tiranneggiare, martellare pur di modificare non solo il proprio look. Addirittura, e mi sembra una pretesa assurda anche solo nell’intento giocoso, si vorrebbero impartire lezioni di vita. Modificare indoli, caratteri, attitudini.

    Il malcapitato di turno, definito “homo divanus complex”, è colpevole – se con l’aria che tira e le finanze che scarseggiano vi sembra indicato – di dedicarsi poco allo shopping con la moglie e di essere troppo pigro. Benché come dice il simpatico conduttore “la pigrizia aguzza l’ingegno ed è la madre di molte invenzioni”, il poveraccio deve sorbirsi i fervorini di Miccio su quali capi indossare e quando (pantaloni con le pinces o senza? Risvolto od orlo? Quattro, cinque tasche?, etc.), e poi viene chiamato a simulare una nottata in bianco, dietro alla figlia neonata, per evitare alla consorte di stancarsi troppo. Più che elegante, il maschio deve essere stoico. Indistruttibile. Avere certe parti anatomiche infrangibili

    Ecco, dinanzi a certe situazioni televisive mi torna in mente il disincanto snob dell’avvocato Gianni Agnelli.

    Si vestiva come voleva, metteva la cravatta sul pullover, l’orologio sul polsino della camicia, indossava scarpacce sotto grisaglie di alta sartoria, ed era considerato elegante. Dite che se avesse incrociato il farfallino Miccio gli avrebbe dedicato più di un secondo di attenzione? Uno sguardo, un sorriso e via. Con somma eleganza, of course.

    325

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Programmi TVSformat
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI